Scenario nordcoreano

edited September 6 in Torre (annunci)
Vediamo un po'...
A) stanco di mangiare solo riso di terza qualità fornito dalla Cina il ciccione pretende un po' di pollo e companatico e fa parlare di se'....
B) lancia qualche supposta nel Pacifico emulando le bravate degli argentini con le Malvinas nel 1982, sappiamo poi come è andata a finire...
C) la Cina lo pungola per rompere il cazzo a tutti e indebolire gli americani oramai poco credibili in diplomazia estera, tanto ciao rimette il ciccione e il popolo
D) è tutta una manovra della Apple per limitare le uscite dei prossimi Samsung

altre opzioni graditissime...intanto #dibattito

Commenti

  • edited September 7
    All'inizio pensavo che il Coreano dalla pettinatura assurda stesse cercando di tirare la corda per avere qualcosa per se e il suo paese, un rilassamento delle sanzioni o aiuti economici (alla fine quasi tutto succede per soldi...).
    Poi quando ho visto che un paio di paesi hanno già pronto un piano diplomatico che casualmente chiede lo smantellamento dello scudo antimissilistico in Corea del Sud, ho cominciato a pensare che il Coreano stia agendo per conto terzi, visto che quel sistema è visto come il fumo negli occhi proprio da quelle due nazioni che hanno proposto il piano...
    Quindi alla fine molto probabilmente è sempre per soldi, solo che i soldi a Kim li potrebbe avere già dati qualcun'altro per rompere le scatole all'americano dalla pettinatura assurda.
  • che l indebolimento americano sia in caduta libera e' chiaro e visibile a tutti specie dopo le operazioni ib area mediorientale...
    Sarei stato curioso di vedere qualche gazzarra anche perche' non ho idea di quanto e cosa nasconda il ciccione...
    La loro compagnia di bandiera Air Koryo vanta residuati sovietici al limite della decenza, i trasporti ferroviari sono a livello degli anni 60...dopo aver letto "!la mia fuga per la liberta'" provo solo tristezza per questo popolo
  • Più che indebolimento quello americano mi sembra uno stato di grande confusione. Non si capisce che direzione intenda prendere la loro politica estera, interventismo o isolazionismo ? In un momento del genere qualunque "provocazione" manda ancora più in confusione il governo.
    I mezzi li hanno, in questo momento storico le forze armate americane hanno un vantaggio su tutte le altre che non hanno probabilmente mai avuto, personalmente però faccio fatica a capire che intendano fare con ste forze armate.
    I russi a confronto se la cavano alla grande, hanno un sacco di programmi fermi per mancanza di soldi, qualitativamente sono indietro di un decennio ma andando a colpo sicuro fanno un figurone sulla scena internazionale. Per dire in Siria stanno bombardando con tattiche da seconda guerra mondiale, non osano mandare reparti di terra ma lasciano il lavoro sporco a terra agli Iraniani e ai loro paramilitari, hanno pure perso alcuni aerei ma sui giornali sembra che siano l'esercito invincibile che spazza via i terroristi. Al confronto qualunque cosa facciano gli USA sembra sempre che sia una sconfitta.

    Sicuramente la Corea del Nord ha in linea un sacco di vecchiume, sarebbe anche da capire lo stato di manutenzione di tutto il materiale, possibile che siano a livelli indecenti.
    Però hanno pur sempre un milione di persone in armi e il confine è talmente vicino a Seoul che possono colpirla anche solo con l'artiglieria. Un eventuale attacco preventivo in questo caso farebbe fatica a fermare ogni opzione per i nordcoreani, eliminare tutte le forze a nord della DMZ sarebbe impossibile e qualche rappresaglia sarebbe da mettere in conto. Anche solo una dozzina di proiettili che cadono in pieno centro a Seoul sarebbero un colpo a effetto per Kim.
  • A me piacerebbe tanto che qualcuno mi spiegasse una cosa della grande madre Russia.
    Ma se dalla rivoluzione alla caduta del muro si sono sorbiti 70 anni di comunismo, com'è che ora si ritrovano con alcuni personaggi straricchi ed il resto della popolazione ancora con le pezze?
    Tex
  • Tex said:
    A me piacerebbe tanto che qualcuno mi spiegasse una cosa della grande madre Russia.
    Ma se dalla rivoluzione alla caduta del muro si sono sorbiti 70 anni di comunismo, com'è che ora si ritrovano con alcuni personaggi straricchi ed il resto della popolazione ancora con le pezze?
    Tex
    In realtà la situazione economica della Russia è un po' più complessa perchè oltre agli oligarchi straricchi e a strati della popolazione piuttosti poveri esiste anche una classe media che non se la passa male, soprattutto nelle città. Mosca per dire è una città dove vivere costa caro ma gli stipendi per molti tipi di lavoro sono all'altezza del costo della vita. Tanto che conosco diversi Italiani che si sono spostati in Russia per lavoro visto che hanno possibilità di guadagno che qui non avrebbero.
    E' chiaro però che, paradossalmente per l'ex leader dei paesi comunisti, la Russia di oggi è un paese dove certe conseguenze del capitalismo sono state portate agli eccessi, con una percentuale elevatissima della ricchezza nazionale nelle mani di un numero limitato di persone e strati della popolazione che tirano a campare con fatica.
    Riguardo alla comparsa dei personaggi straricchi, per semplificare questi stati per prima cosa tutti quelli che sono riusciti negli anni del caos post-comunismo ad accaparrarsi risorse di vario genere, persone che nei giorni della privatizzazione selvaggia si sono "ritrovati" ad essere proprietari di aziende, miniere, petrolio eccetera. Altri sono stati furbi a sfruttare le opportunità di un paese che si affacciava al mondo avendo bisogno di un sacco di cose e hanno creato imprese commerciali al momento giusto.
    Poi è un dato di fatto che la maggior parte di queste persone erano legate in qualche modo al vecchio potere, che fossero quadri di provincia del PCUS o ufficiali dei servizi segreti....
    E poi ci sono ovviamente stati gli amici dei personaggi potenti... durante gli anni di Eltsin non poche risorse sono state praticamente regalate dallo stato a persone legate in un modo o nell'altro al presidente. E con l'arrivo di Putin ci sono state poi un po' di "purghe" sotto forma di arresti per motivi vari, con conseguente spostamento delle risorse agli amici dei nuovi governanti.

  • Giorgio sei stato chiarissimo e quello che hai descritto rispecchia esattamente l'idea che mi ero fatto della situazione in atto. Quello che non mi piace affatto è che  un sig. "qualcuno" sta cercando di imporre anche a Noi questo tipo di situazione......e , purtroppo, ci sta riuscendo nell'indifferenza generale..
    Tex
  • Beh, al di la dell'indignazione generale che si può avere da noi, la nostra situazione non è e non sta diventando per niente come la loro. Da noi è abbastanza improbabile che i servizi segreti mandino una squadra ad arrestare un industriale che considerano poco amico e si trovano che questo ha la scorta fornita dalle truppe speciali del ministero dell'interno.. con conseguente situazione di tensione alla film di Tarantino che si risolve solo quando il presidente chiama ministri e comandanti ordinando a tutti di lasciar perdere. In Russia è successo.
    Vale anche per tante altre cose, noi per esempio abbiamo tutti i diritti di lamentarci della corruzione ma quando uno si trova a lavorare con la Russia capisce che da noi sono dei veri dilettanti al confronto.
  • Non ho tutte queste certezze quindi: No Comment
    Tex
Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social