1/48 A-7E Corsair II VA-76 e ...1/48 Tornado Italiano

image

Ciao a tutti, io proverò a realizzare l'A.7E del comandante del VA-72, il veivolo che è stato riverniciato "sul campo" con lo schema desertico "commemorativo/propagandistico" a fine ostilità.
La particolarità di questo veivolo è che i colori utilizzati non erano standard (girano voci di FS 30233 e 31667) ma dalle foto sembra proprio che siano state preparate miscele con quello che era disponibile nel campo e (mia speculazione) di infima qualità tanto che la livrea si è degradata in tempi record!
La diffilcotà maggiore credo sia trovare proprio i toni giusti dei colori, ho guardato tutte le foto possibili in internet e confrontate con quelle stampate nel volumetto di Bert Kinzey D&S n°40 "U.S Aircraft  & Armament of Desert Storm" e a volte sembra di assistere a veivoli differenti tanto sembra sensibile tale livrea alle particolari condizioni di luce.
Ammessa la mia ignoranza in campo fotografico, ho provato a guardare le interpretazioni degli altri modellisti in rete ma, nonostante alcune ottime realizzazioni costruttive nessuno mi ha convinto al 100% per quanto concerne i colori usati.
A mio parere l'errore maggiore è che la maggior parte danno per buono il classico US Sand 33531 (il gunze H313 o testor 1706 che sono praticament e identici) troppo chiaro e con poca componente gialla altri radicalmente passano al tamiya Desert Yellow che al contrio ha un tono giallo/arancio troppo accesa. Io penso che il colore giusto sia un beige che si può ottenre dal radome tan (Testor 33613) con una leggerissima aggiunta di.. ruggine.
Il tono scuro invece un red hull tamiya leggermente desaturato con un marrone nato.
Cmq per la colorazione ci penserò e magari farò prima delle prove e chiederò un vostro parere, vi posterò la foto che mi ha portato a queste conclusioni in quanto fatta al veivolo nel momento in cui era presenta la classica tow bar gialla.

Come aftermarket credo userò solo il cockpit Aires e la nuova seamless di un nuovo produttore "Rhino Modelworks" dagli Usa che sto aspettando da quasi un mese e mezzo...(ordinata appena uscita...forse doveva ancora stamparle? o sarò ferma in dogana...), qualcosina in fotoincisione della eduard, forse comprerò le ruotine della royale resin e come decals userò un mix superscale e Cam decals.
image
image

Attendendo la seamless credo partirò con un tornado italiano (ma questo dubito che riuscirò a portarlo a termine...)


Italeri con tutti gli accessori della paragon, per l'interno userò solo i seggiolini paragon e il blocco quadranti per il navigatore di un artigiano inglese (Heritage Aviation) decals tauromodel e carrelli Aeroclub.
image

Commenti

  • Ecco la foto che , a mio avviso , permette di poter valutare le componenti cromatiche della livrea
    image
  • Sembra un rosa ! Anzi, sicuramente è un PRU Pink inglese, da latte trovate in un pub londinese e che durante la seconda guerra era il ritrovo abituale dei piloti ... come sia finito il tutto su una portaerei però è da capire
    :-B Aloa
  • In effetti hai ragione Gio, il bello è che guardando le foto in rete sono tutte diversissime, questa però mi sembra scattata bene ed ha il pregio di avere dei dettagli di rosso bianco e giallo in modo da confrontare il cromatismo dei sabbioni...guardandola ancora il mio red hull forse è già troppo marrone di suo..qui c'è la resa finale del red hull usato da bottiglietta (lasciate perdere il desert yellow che richiama più un limoncello che un sabbione rosa...)

    http://www.cybermodeler.com/hobby/builds/has/build_has_07012.shtml

    Insomma non va bene nemmeno il red hull per il tono scuro : andrebbe aggiunto una componente rugginosa.. o partire direttamente dal rust testor (ruggine) che schiarito con del semplice bianco potrebbe essere "la morte sua"
    ...


    Per il tono chiaro invece , il sand/rosa cosa potrei fare? beige + un tot di rosso o esiste qualcosa di pronto? Un qualche incarnato da figurinisti?


    [-(
  • edited January 2011
    Poi ti trovi la stessa identica foto così .. e uno non ci capisce più niente

    ~x(
    ..c'è da dire che ingrandendo le 2 quest'ultima è digitalizzata peggio..certo è che il ruggine di là qua invece assomiglia quasi ad un marrone israeliano 30219...sufa-like....
    image
  • anche questa però ha un bel rosato ... incarnato per figurinisti ? No, non mi pare, c'è troppo rosso , solutamente vanno più sul giallo gli incarnati ... ma cercare fra i colori terrestri di Desert storm ?
    Perchè mi paiono colori parecchio distanti pure da quelli in uso per i Cobra mimetizzati alla desertica, di cui per altro si conoscono gli FS,

    Sbaglio è c'è stato pure un A 6 in salsa desertica. Forse potrebbe essere utile per un raffronto. Magari di quello hanno una foto con tanto di indicazione della ferramenta di Kuwait city dove hanno avuto in regalo la fornitura ...
    comunque non eliminerei l'ipotesi che avendo un singolo colore marron, la tinta più chiara sia stata ottenuta per aggiunta di un bianco a questo marron, sarebbe da fare una prova ... ovvero uno sarebbe il colore molto schiarito dell'altro.

    Aloa
  • Da quel gran modellista che sono ho fatto una mia versione dello A-7E desert Storm.



    image

    Come colori ho usato:

    colore sabbia chiaro: il POLLYSCALE US TAN SPECIAL FS-30400

    Come marrone scuro ho usato il GUNZE H-310 Tan 30219.


  • Vedo se posso aiutarti con la presa d'aria in resina, dovrei avere qualcosa...

    :-)
  • edited January 2011
    Grazie Albert ho contattato il venditore che mi ha rassicurato sul fatto che l'ha spedita, a sto punto deve esser ferma in dogana perchè ha una montagna di feedback positivi su ebay...cerco di rimanere fiducioso ancora un paio di settimane...

    Per Graziano: devo dire che quel us tan special è proprio special! Credo si avvicini più di qualcunque altro colore abbia visto in rete alla tinta che sto cercando! Grazie! Sarò costretto a fare un ordine su hannants che sono gli unici che conosco che tengono i polly ..acc che kit mi prendo adesso per contenere il costo della spedizione?
    0:-)
    il tan 30219 invece non mi convince: è il marrone israeliano, è troppo sufa/barak gli manca la componente rugginosa.
    Per Giò ho cercato l'A-6 desertico, ce n'erano almeno 2 e sono nel sito postato da Albert (http://www.dstorm.eu/) ma entrambi hanno una mimetica che richiama maggiormente colori standard niente di rosato e rugginoso per capirci, tra l'altro erano su portaerei differenti e sembra abbiano volato l'intera campagna ed erano stati preparati da tempo mentre il corsair è stato uan scelta nata dalle cisrcostanze, forse la rapida vittoria è stata talmente rapida che nessuno aveva il tempo di mandare qualcuno in cerca dei colori ufficiali ed hanno usato quel che passava per il convento.
    Potrebbe essere esatta la tua teoria dell'unico colore, in effetti l'effetto finale secondo me è molto "compliant" quei due colori legano molto bene...troppo bene!
    Ho controllato anche gli elicotteri ma niente, per i bacherozzi ammetto la mia ignoranza fuori da  abrams/bradley non saprei nemmeno dove spulciare, ho deciso che per tagliare la testa al toro comprerò la foto originale così da farmi un'ulteriore idea senza i vincoli dell'rgb (sperando sul filtro neutro della macchina del fotografo , che non abbia giocato con photoshop...e che sia stampata bene)
    Vi tengo aggiornati, grazie intanto
  • Sbaglio o anche Misterkit da un po' di tempo ha i pollyscale? Mi pare di averli visti
  • edited January 2011
    La posta sta ancora smaltendo roba che transitava per far dogana a cavallo delle feste natalizie...

    Per i colori, lo schema usato sugli elicotteri (AH-1, MH-60G, MH-53J ecc...) era il seguente:

    FS30400 Tan Special (Xtracolor X145)
    FS30140 Brown Special (Polly 500829 Earth Red, oppure ricetta Humbrol: 4 parti di 110 + 2 parti di 62 + 1 parte di 113)

    A mio modesto parere, tenendo conto della scarsa qualita' delle foto circolate, sono piuttosto compatibili con quelli del Corsair.

    Luca
    LIN
  • edited January 2011
    P.S:
    I colori andrebbero comunque interpretati in funzione delle condizioni di luce al momento in cui furono scattate le foto.
    Ad esempio, nelle foto che hai postato sembrano omogenei e pastosi solo perche' c'e' una forte dominante gialla (guarda ad esempio il bianco delle nuvole...).

    Luca
    LIN
  • edited January 2011
    Ho fatto un po' di casino tra Quote, Modifica ecc...
    Si nota molto?
    :-)
    Luca
  • RITRATTO in parte  la descrizione dei colori che ho usato sul mio mostricciattolo Desert Storm:

    confermo che ho usato il colore POLLY SCALE (quei colori adesso li trovo in Italia da Misterkit)

    ma oggi ho fatto un test con dei chip di colore che ho avevo fatto in passato quando ho dipinto lo A-7E desert:
    Per il marrone scuro ho usato il GUNZE H-37 WOOD BROWN.

    Non riuscivo a capire che colore fosse perchè a forza di lavaggi e sbiancature e quanto altro la tinta originale del Gunze si è modificata.

    Per la cronaca:

    nel foglio decals della 1/48 CAM PRO dedicato allo A-7E desert storm dicono di usare per il colore chiaro il TAN FS-31667 mentre per il color marrone indicano lo FS-30233

    Sul foglio decals della Cutting Edge (1/32) gli stessi colori sono indicati ancora diversi:
    sabbia chiaro FS-31575 
    Marrone  FS-30140
    PERO'
    Sempre dalla Cutting Edge dentro un foglietto riepilogativo lo FS-31575 diventa addirittura FS-33575.

    INSOMMA... l'unica è fare delle prove.

  • edited January 2011
    Grazie ragazzi, sulla questione colore ero proprio "insabbiato" !  ;)
    Il polly special tan 30400 mi sembra abbia tutte le carte in regola, prenderò anche l'altro Polly consigliato da Luca e poi farò delle spruzzate di test per vedere come rendono insieme... 
    dovesse andar male il marrone scuro userò il tamiya red hull elaborandolo un po o un marrone misto ruggine..diciamo che anche dovessi prepararlo a mano mi fa assai meno paura di quel colore sabbia/rosato
    Nel frattempo spero questo weekend di mettere mano al cockpit..confidando che si riesca ad inserirlo insieme alla seamless , cosa non scontata! 
    ;-) 
  • scusate ma che marroni e sabbia erano presenti in quel momento nell'aerea?Mi spiego meglio,da qualche magazzino verrano perchè per verniciare un A-7 c'è ne voleva una certa quantita.Quindi se era presenti in maganzino,qualche altro mezzo era presente con quel tipo di colore...Sbaglio nella deduzione logica?
  • Ciao Alvise, purtroppo l'unica certezza che ho è che non erano colori standard us navy, almeno da quello che dice le vitocharts (tanto belle quanto inutili)
    Ho spulciato in questi giorni anche le discussioni vecchie di arc dove notoriamente è frequentato anche da ex addetti ai lavori ma ognuno ha la sua teoria, certezze poche.. alla fine forse la più plausibile è la versione riportata anche da Luca ovvero che si sia usato vernici passate dagli addetti alle ale rotanti, anche se nutro seri dubbi sulla tinta scura che negli elicotteri sembra assai più scura e con minor componente rossiccia.
    A questo punto può essere qualsiasi cosa, pure che avessero i sabbia standard ma in quantità ritenute non sufficienti e l'addetto ha fatto lo scherzone aggiungendoci un bel flacone di rosso da carpentieri, che tanto non se ne accorge nessuno... che magari era pure leggermente incompatibile e in quei "4" giorni di rientro della portaerei il bel corsair da perfettamente verniciato si è squamato per benino in tempi record come dimostrano le foto: sembra messo peggio di molti veivoli dispiegati già malamente a inizio operazioni..cosa alquanto curiosa.. da questo punto di vista potrebbe essere più ragionevole ancora l'ipotesi dell'acquisto di vernici di qualità eccelsa made in Kuwait, magari tinta unica poi allungata col bianco come diceva Giò.
    Insomma un bel dilemma ma qui sta anche il bello del modellismo: il voler cercare di rappresentare il veivolo sotto certe condizioni..cosa che poi magarì sarà smentita da nuove fonti ...e poi anche perchè 2 bombette dovrò per forza attaccarcele sotto, magari da esercitazione.. ma come si fa a resistere alle sole due taniche, "tocca proprio" (!?)..
  • Adesso che comunque mi ci ha fatto pensare ho delle decals per farlo in 1/72...quindi posso vedere che colori riporta sulle decals e poi ti faccio sapere.
  • edited January 2011
    Direi che non si complicano anzi si comincia a vedere che proprio fuori strada non eravamo!
    la prima è scattata quando il veivolo aveva finito la crociera di ritorno ed è conciato da sembrare un reduce di dall'intera campagna in vietnam ;)
    a guardare le foto migliori si vede bene che il rosato per il sabbia chiarò c'è , il modello di Leduc è quanto più vicino alla mia idea in fatto di colorazione: il colore chiaro da lui usato ha tutto il sapore del Polly di Graziano e il marrone direi che ci può stare, forse con un tocco di rugginoso in più.. adesso però mi tocca comprare il vano aires per l'avionica e segare via quello hasegawa perchè nemmeno li avevo notati i cavi com'erano fatti e dubito si riesca a correggerli senza rovinare il tutto..sembrano l'ingrandimento di quelli piatti usati per collegare le periferiche dei pc...per il resto buona realizzazione, mi piace ;) .. silvering e canopy esclusi ;)
  • image






    Ma ora hai pure i nomi degli autori ... fai una rapida ricerca su Facebook e contattali, facendoti poi dire che barattolino Tamiya hanno usato.


    A quanto pare una colletta modellistica per le truppe, organizzata da quelli di ARC, diede notevoli frutti con l'unico inconveniente che arrivarono scatoloni di Mauve Humbrol per idrovolanti giapponesi e di Tamiya XF15 e XF6, così avendo tutta questa abbondanza di colori decisero per una combinazione dei tre, scartando pure loro però il Mauve Humbrol ... IL colore  destinato a non  venire mai usato ...

    ;-)
     



    Aloa

  • indossato il caschetto, accesa la torcia, calatomi nella grotta dove conservo a temperatura ideale i modelli , ho recuperato la scatola Fujimi che ricordavo avere dedicata all'A7E "Desert storm".
    Per quanto le indicazioni delle scatole possano essere molto spesso assolutamente errate o fuorvianti, Fujimi riporta come colori della Gunze l' H 313 e l'H310.
    Aloa
  • edited January 2011
    Però! Hai capito che belle grotte ci sono dalle tue parti :-) non l'avevo mai visto in giro il fujimi dedicato a DS, deve essere una scatola rara e se non sbaglio lo stampo nipponico è ancora nettamente il migliore in 1/72

    L' H 313 è il sand standard 33531, quello usato nella mimetica israeliana a tre toni (mirage, f-16, F-15..), praticamente impossibile che abbiano usato quello puro, oppure c'era sotto un primer/aggrappante ancora fresco o qualcosa che gli ha alterato sostanzialmente la tonalità.

    Ci sono parecchi modellisti che hanno usato quello forse tratti in inganno proprio dalla foto tratta anche dal Bert kinzey.  

    Certo dalle foto quando è immortalato nella terraferma risulta così conciato male da sembrare un h313 mescolato a del grigio, però io non vorrei farlo in quello stadio finale, li si sconfina davvero nei "carrarmatari" o meglio, ammetto che mimetiche estremamente "dirty" mi spaventano pure, li o si è davvero abili o si rischia di fare il "patatrac", li se si decide di andare di H313 bisogna andarci pesantissimi, io lo farò quando era in crociera, in pratica come nella foto con la tow bar gialla agganciata alla ruota.

    ..Devono essere state delle sagome quelli del "Corrosion Team", e kissà se erano del tutto sani durante il loro operato... ignari di quanti scompensi avrebbero generato in taluni poveri modellisti ... è da quando Albert ha annunciato il gruppo che ci sto pensando a sti 2 infimi colori!  ...
    :-D
  • A7E Fujimi: Quanto HobbyBoss annunciò i suoi ancora non era chiarissimo che MrHB e MrTrumpy fossero così strettamente imparentati e si pensò che per il fujimi fosse giunta l'ora del pensionamento. Invece a quanto pare è ancora lui ad occupare il posto più in alto nel KontaKittometro dei 72. Fino a quando ? uhmmmm, almeno fino al 2012 sicuro 

    :-D
    A quanto sembra Fujimi dopo DS si dette parecchio da fare con varie scatole dedicate ( vedi A4 Kuwait e A7E Desert Storm e penso pure altre che ora non mi vengono in mente ) , tutte a quanto sembra divenute dei pezzi non facilissimi da recuperare, e non solo per le decals fornite ... in barba alle quotazioni io me li farò lo stesso !

    Aloa
  • edited May 2011
    ..come dire non ce la farò mai..sono praticamente ancora ai nastri di partenza :( ... ho quasi finito il cockpit e ho finito di far posto a seamless, cockpit aires, vani avionica e vani carrello..gran rottura..la facevo più facile ma per fortuna è andata...intanto con la "tecnica Albert" (applicata però molto grossolanamente) siccome la seamless è di un bianco abbagliante che non permette neanche a occhio nudo di valutare il bel dettaglio del vano carrelli incorporato...mi dicevo ma guarda che roba, questo sconosciuto fa delle prelibatezze da numeri uno...bhè insomma dicimo le cose come stanno.. il buon rhino si è "ciulato" l'intero vano carrelli anteriore dell'aires!!! ...

     

    aldilà della ladrata è cmq una signora seamless...è stampata benissimo e fitta che è un piacere, certo la vasca aires va assotiliata al limite del disastro , mentre informo che la vasca hasegawa ci calza a pennello

  • Come va´come qualita´il Revell 1/48 del Corsair II ? Buono? Ottimo? Pessimo? E il fit?
  • edited May 2011
    il revell è l'hasegawa reboxato, il fit dalle prove a secco è splendido e le esperienze di chi lo ha già costruito dicono che è uno dei jet hasegawa più semplici da costruire...considerando che il revell si trova usato a prezzi ridicoli ne vale certamente la pena! Certo l'unico neo è che senza seamless o si tappa oppure si tappa perchè la bocca è enorme ed è impossibile non darci poi la sbirciatina dentro...pure interni e vani avionica sono ancora discreti da scatola, le parti aires sono si di un altro pianeta ma infilarcele dentro come al solito è una gran rottura...
  • L' unico vero problema che ho incontrato in passato su questo kit è la giunzione fusoliera-ala, in quanto quest'ultima comprende anche il dorso superiore della fusoliera del tratto in cui le ali si innestano sulla fusoliera. Il tutto si risolve con qualche tentativo a secco e qualche spessore per allineare al meglio le due sezioni.
  • ..serpentelli tentatori......  :))

    La boccaccia chi la produce? Aires? Si trova ancora?

  • No aires non produce al momento seamless (grossa fetta di mercato persa) , la produce Rhino Models, che ha "preso in prestito" il suo vano anteriore... per quello che ne so lo trovi solo su ebay e saltuariamente... diciamo che mette il suo catalogo per 3/4 giorni e poi per un po' lascia calmare le acque..
    basta fare una ricerca ebay "1/48 seamless" di tanto in tanto spunta tutto il suo catalogo (ha anche parecchia roba anche in 32)
    mi chiedevo il perchè curasse così poco la distribuzione (come dmold) e visto la scoperta del mezzo plagio forse è scontata la risposta...
    Detto ciò il prezzo inclusa la spedizione è molto buono e forse vale la pena accapparrarsele prima che i cechi je mandino il sicario :D
  • mentre inserivo le parti in resina  ho perso un po' di tempo con l'epu tractor della verlinden, giusto per tirare fuori il mio primo bacherozzetto dall'armadio... che mi ha divertito parecchio perchè l'assemblaggio è a prova di snap-kit :D

    ovviamente l'amico fritz che mi ha regalato il trattorino ha perso il volantino sicchè ho dovuto autocostruirmel..la colorazione è ad occhiometro usando la foto della scatolina verlinden ed accentuando ancora maggiormente i contrasti e le sporcature, forse il risultato è un po' caricaturale ma fa più effetto, adesso guardando i macro c'è qualche ritocchino da fare

     

     

     

     

    Il vano carrelli non è finito (è un kit nel kit..) è stato a dir poco penoso riuscire a chiudere le due semifusiolere con tutti i set inclusi.

    Per chi volesse un giorno fare il kit (io di sicuro lo rifarò usaf) usando la seamless ecco le "difficoltà logistiche" in base alla combinazione:

    -Seamless + cockpit hasegawa FACILE: calza a pennello!

    -Seamless + cockpit aires ROGNE (c'è da assottigliare parecchio la base della vasca)

    -Seamless + cockpit Aires + vani avionica + vani carrello ... masochismo...al prossimo giro meglio lasciare quelle hasegawa (chiuse) che tra l'altro da togliere sono un vero inferno...

  • edited October 2011
    Per dovere di cronaca informo che sembrerebbe che la Rhino si sia appropriata di materiale altrui, c'è una discussione su arc fresca sotto "jet modelling" ..
    http://s362974870.onlinehome.us/forums/air/index.php?showtopic=228880
    ..
    nel caso di questa seamless del corsair si potrebbe trattare di un frankestein cutting edge+aires come avevo notato durante la costruzione: sicuramente il vano è aires al 100%, sul troncone non posso dire nulla perchè non possiedo l'originale CE.


    per il resto sono andato un po' avanti, mi sono stupito del brutto fit ala fusoliera, niente che non si possa sistemare con una..lima!... appena ritorna la macchina aggiorno il wip
  • Posto un po' di avanzamenti, purtroppo mi rendo conto che stavolta le foto fanno ancora più pena...

    il colore marron è solo una delle tante primerate per controllare le reincisioni e stuccature..ho dovuto attaccare anche i flaps e mettere in tiro l'ala perchè mi sono accorto che i pezzi in prossimità del ripiegamento ali erano un po' svergolati e lasciavano troppo gap, un po' di stucco ancora da lisciare

     

    la parte secondo me più critica è il riuscire a stuccare bene la parte anteriore del tettuccio che non combacia molto bene ...vedremo dopo un fondo nero come verrà ...

     

     i quadranti in raltà sono abbastanza scurotti, il flash fa effetti stani come la discoteca sotto l'hud..... devo dire che più li uso questi aires e più rimpiango i black box, saranno più realistici fotoincisioni se uno infila il nasone nell'abitacolo ma sulla distanza risaltano molto menoe poi il seggiolino con tutte quelle fotoincisioni è una pena ne attacchi una e se ne staccano 3...

    :-9

  • dopo 4 sessioni tragiche con i polly, intasamenti ogni 2 minuti pure sulla iwata da 0.5, imprecazioni a volontà  e via dicendo mi sembrava doveroso un tributo ai mitici molak compagni fidati d'infanzia :o)

    le tinte ad occhiometro dovrebbero andare... i colori base sono special tan usato da gmarcat  (colore più ostico di un bianco lucido) e l'Hear tRed consigliato da LucaLin, successivamente mentre coloravo il muso con il rosato è successo una cosa incredibile usando come diluente il vetril..praticamente una esplosione di colore scomposto in microsfere  appicicaticce...ho dovuto togliere le mascheriene e pulire bene, successivamente ho  caricato il model master military brown e rifatto buona parte della mimetica a mano libera..e seguito ridato i polly ...a breve le foto...

    poi siccome ero triste ho iniziato a fare le prime sporcature con i mitici tamiya, siccome si paralva di aerografi vi posto la evo, è la 4° volta che la uso e devo dire che è un ottimo strumento, molto solida e precisa, però ormai ho fatto la mano con le jappe percui potrei anche pensare di venderla a metà prezzo, magari..vedrò...

  • edited December 2011

    Come decals avevo il foglio superscale solo che mancavano el due scrittine sulle taniche, allora dopo un po' di tentativi falliti miseramente di stamparmele in casa ho deciso di comperare anche il folgio cam.... nel complesso il cam è migliore (simbolo in coda, kill markings) però pecca nei numeri del veivolo che sono stroppo sottili, così alla fine ho fatto applicato un mix dei due set (le cam sono quelle sigillate, gli avanzi sono le superscale)

     

    decals applicate dopo aver futurizzato per bene il tutto con la klear...4 mani con una decina di minuti tra l'una e l'altra
    preferisco di norma aplicare prima le decals e poi procedere all'invecchiamento ...che spero di cominciare nel ponte di prossima settimana...

     

    purtroppo dovendo sparare i polly ad alta pressione la mascheratura del carrello principale non ha retto bene l'impatto così dovrò rimascherarlo, dare il bianco , rifare il lavaggio etc... anche il ripiegamento ali è ancora in alto mare...

  • Sei il più avanti di tutti ... miseria, raga, bisogna rimboccarsi le maniche che qua sto fantasmino sta a finì il modello del contestone ... ;-)
    Aloa
  • edited December 2011
    Ho ancora tutto lo sportellame da fare, carrelli etc... conoscendomi potrei impiegare anche 2 mesi per 2 ruotine =))
    ..e poi pensavo anche che due bombazze devo per forza attarcele... il problema è che non c'è nemmeno una foto con armamento su questo veivolo commemorativo
    ma un a-7 senza bombe mi dice poco...pensavo a 2 mk.83 inermi (quelle azzurre che staccherebbero pure bene con i sabbia) ....sprofondo nella fiction così? :Q
    Sul libretto di bertokinzey ci sono le foto in alcune configurazioni di guerra, la più accattivante è quella in cui hanno i soli piloni esterni con 2 mk.83 su TER per parte..
    si dice proprio che in battaglia non usavano i serbatoi e si cercava di usare solo il numero di piloni strettamente necessari, 2 o al max 4 + i 2 side per autodifesa...
    Il commemorativo si vede invece sempre in configurazione "relax" con tutti e 6 i piloni (+ i 2 per i winder vuoti) spesso con le ali ripegate e pure con vani avionica aperti
    ...bomba si bomba no.......dubbio amletico....
  • Sulle bombe: ho notato anche io che le poche foto dello A-7E Desert Storm lo fanno vedere sempre diarmato. Mi sembra però impossibile che non abbia mai portato almeno un carico bellico.

     A proposito, ottima la scelta dei colori: per uso futuro, mi compero anch'io il Polly Earth Red, a guardare le foto sembra una tinta ok per quell'esemplare di A-7.

    Infatti avevo in mente di fare un Ta-7C Hobby Boss Whatif con la mimetica desertica e purtroppo a quel che si vede i colori della Polly sono davvero abbastanza fedeli a quelli usati sull'A-7 desert storm vero. E poi mi sono rimasti da riutilizzare i disegni delle decals "Desert CRASH" che ho fatto per lo sgorbietto...

  • due alternative: 1) serbatoi e missili da difesa e il resto scarico 2)

  • le foto su life sono meglio di quelle del D&S :-)
    bello il what-if con la bocca da squalo Graziano, il polly earth red da boccetta è quello che si vede nella foto precedente senza decals e future, poi a causa dello "scoppio" dello special tan ho ripassato le incisioni con il red hull tamiya (è una tinta molto scura tendente al ruggine) e poi ridato il polly per poi schiarire un po' i centro pannelli con il military brown testor (schiarito) e patchato leggermente qua e la con il lifecolor (sempre military brown che è molto meno rossiccio e assomiglia molto alla tinta che hai usato tu)
  • edited December 2011
    ...entrambi i fogli decals mancano completamente delle scrittine del corrosion team in coda :-L
    Mi son riletto un po' il libretto di Bert Kinzey e viene specificato che il veivolo fu colorato in quel modo dopo la fine della guerra e da qui forse si spiega anche perchè nelle foto sia sempre senza armi...possibile che a fine guerra non abbia fatto neanche una ricognizione armata niente di niente?? :-w
    ...perchè se così fosse dovrei farlo solo con taniche ... ma credo che come minimo un paio di sidewinder inermi e un paio di bombazze blu non resisterò a non metterle...
    per i veivoli in combattimento cita anche una configurazione interessante asimmetrica con una sola tanica...mumble...mumble...
  • SHIT HAPPENS!!! :-B

    :-L :-L :-L :-L :-L :-L :-L :-L :-L :-L

    rivernicio la semaless e le parti in bianco e mentre tolgo il TESA blu che non mi aveva tradito ..trakkete si porta via entrambe le decals!!!!!

     

    Urge un esorcista su TPG!! :-9 .. non è possibile uno che rompe il tuttuccio quell'altro che spacca le decals...è chiaro che qualcuno ci ha fatto la fatturra :-D

     

     

    ...così mentre attendo l'ispirazione su come fare per riparare al guaio (ragliuzzare decals...pennellino e vallejo...)  sono andato avanti con i carichi alari, prelevati dai weapons set hasegawa perchè quelli da scatola non vanno bene.

    Le mk.83 hasegawa  anche se vecchie sono molto fedeli nelle forme, siccome saranno quelle inerti blu ovvero un pugno nell'occhio  ho deciso di "svecchiarle" un po' reincidendole e aggiungendo qualche dettaglio, inoltre dalle foto che ho la spoletta era spesso diversa così l'ho rifatta stuccoancora da grattare...)...

    ho iniziato anche un po' di sporcature specialmente sulle semiale ... e qualche dettaglio sui carrelli

  • siccome un alieno mi ha rubato la macchina fotografica posto un paio di foto indecenti fatte con il cellulare... SI inizia con un po' di bricolage...visto che l'epu è pronto ci devo aggiungere un minimo di basetta .. 36X33cm circa ..ho preso un pezzo di panello in pseudogomma da pavimenti che si fora molto bene e permette ai tie-down in metallo di inserirsi e creare quel leggero effetto concavo

    ..i tie-down sono roba d'antiquariato che avevo nella pila (P.P.Aeroparts) siccome non bastavano ne ho clonati un paio in resina...vorrei aggingerci anche un minimo di personale di bordo (2 o 3 al massimo) tempo permettendo (sarebbe un set in metallo che però non ricordo la marca..forse airwaves)

     

    ..al limite se vedo che il risultato non sarà convincente ci metto un secondo trattorino (che è un pezzo in resina PWMP davvero superlativo come dettagli) magari fissato anche lui a terra come si vedono in certe foto.. le ruote sono della royale resin, devo ancora opacizzare ed evidenziare il bel battistada inciso...bombette colorate e invecchiate..

    Il paviemento è un po' troppo "granuloso" e dopo aver primerizzato il tutto lo sto carteggiando con gioia...(:|

    ..nel frattempo un po' di invecchiamento anche al veivolo.. mi riprometto di non farne altre foto con il cellulare...

  • Qualche avanzamento sulla basetta, c'è qualche ritocco (vedi macchie non volute qua e la..la fretta..)

    lo specchietto ammmetto è un po' kitsch ma altrimenti l' investimento del vano carrelli aires sarebbe risultato appunto vano...

     

    (la maxi tanica da 600galloni  del sufa non centra nulla..)

    Sul figurino mi sono accorto che sul bianco del casco dato a pennello si è formata una bella buccia d'arancia..percui devo rifarlo e/o ricolorarlo con altro colore

  • edited July 2012

    6 mesi per na careta :Q

     la speranza è l'ultima a morire...

Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social