La Albertmodelworks present :" F-16C Aviano 1/48"

modificato ottobre 2014 in L' Hangar (WIP)
Il soggetto: F-16C block 40 basato ad Aviano (devo ancora decidere quale triple nickel fare)

gli ingredienti:
F-16CJ Block 50 Tamiya 1:48
Cockpit Black box
Scarico Shull24
Carrelli Aires
Ruote e radome Royale Resin
Alcune parti del kit di conversione in block 40 della Wolfpack
Decals Afterburner

>:-)


image

Dopo aver assemblato le due parti della fusoliera(con un pò di pazienza si riesce a far un buon lavoro sulla giunzione) e le parti che compongono la deriva, ho iniziato a lavorare sul cockpit, fresando e ritagliando le parti del kit da sostituire. Con il senno di poi, nei prossimi F-16, non taglierò la "gobba" dietro al sedile del pilota. Ho si incrementato il dettaglio, ma ho centuplicato le ore di lavoro per ottenere un fitting e un allineamento decente. Ho scelto il cockpit della BB in quanto ha un ottimo ACES e contiene il war Hud necessario per i block 40 di Aviano. Ho tolto con un piccolo cesellino le cinture dal sedile, le sostituirò con qualcosa di piu realistico. Togliendo le cinture ho dovuto rimodellare lo schienale e il cuscino del sedile, un pò di MagicSculpt e si fa in un attimo.

image

image

La zona presa d'aria-vano carrelli è un piccolo kit nel kit.
Ho provveduto a fresare il vano carrello anteriore e a assottigliare il piu possibile tutta la zona per poter inserire il vano dell' Aires. Al solito sono necessari spessori da carta velina e qualche compromesso sul fitting della parte interna della presa d'aria per farlo stare. Il vano principale invece sostituisce in toto il pezzo del kit. Qui le cose vanno leggermente meglio, ma ho dovuto sacrificare e raccordare poi a suon di lima e stucco il condotto interno della presa d'aria. Al prossimo F-16, tapperò la presa d'aria, non ci sono discussioni! :-)

image

image

Non ho voluto montare la lama di supporto della presa d'aria che si trova centralmente quasi all' imbocco della presa d'aria, mi avrebbe intralciato nelle operazioni di stuccatura/limatura/raccordatura. Ho perciò fatto un piccolo scasso in alto, per poterla inserire poi a lavori terminati.

Con l'utilizzo di una fresa e un paio di punte, ho aperto il vano per l'espulsione dei gas del cannone, moltissime volte è aperto quando l'aereo è parcheggiato a terra. Vorrei aprire anche il portellino che si trova sul fianco destro della presa d'aria, vediamo se troverò l'ispirazione :-)

Come avete visto ho primerizzato il cockpit con il primer tamiya mentre i vani carrelli con il surfacer 1000 spray. Ho scelto due prodotti diversi per aiutarmi poi in fase di verniciatura (cockpit grigio - vani bianchi)

Fine della prima puntata 8-)
Prossimamente su questi schermi: colorazione vani carrello e presa d'aria, montaggio completo del cockpit (devo ancora far combaciare le consolle laterali >:-)). Colorazione scarico e chiusura kit.
Taggata:

Commenti

  • modificato 7:01
    Sarà , ma a me sembra più corto di 2 decimi ... :-D

    Aloa
  • modificato 7:01
    Vedo una ditata e un paio di moschini spiccicati sul parabrezza. In 1/48 :-)

    Luca
    LIN
  • modificato 7:01
    Luca, a guardar meglio, non solo ci ha lasciato una ditata, ma pure dita intere ... non sa lavorare questo !:-D
    Aloa
  • modificato 7:01
    che bello Albert...
    io voto per il triple nickel, anzi se poi avanzi decals puoi valutare di vendere gli avanzi :-D

    se fai un buzzard sarebbe interessante farlo magari davanti al parcheggio che ha dietro il muretto bianco con la scritta in grande "Buzzards Rules", proprio come si vede dalla base lato atterraggi 8-)
    i
  • modificato febbraio 2010
    Un piccolo aggiornamentino :-)

    Ho scopiazzato un metodo simpatico per colorare l'interno malefico delle prese d'aria dei jet.

    Ingredienti: bianco possibilmente lucido acrilico (nel mio caso rubato alla morosa che fa decoupage) un pò denso e pazienza

    Si tappa per bene il fondo della presa con patafix e si riempie il condotto con il nostro colore acrilico un pò piu denso del normale.

    image

    Si lascia decantare qualche minuto e poi pian pianino si lascia defluire il colore nella boccetta del colore..

    image

    Poi tanta ma tanta pazienza, lasciate asciugare bene bene (2/3 gg) e il risultato sarà  piu o meno cosi

    image

    image

    Nel caso in cui lo riteniate opportuno, si può ripetere l'intero procedimento con la future

    ;-)

    Direi che funziona... il colore riesce a mascherare qualche graffio e qualche piccolo scalino, rendendo l'intera procedura decisamente piu semplice


    Nel frattempo stò completando l'abitacolo con le consolle laterali e finendo il sedile 8-)

    Stay tuned :-9
  • modificato 7:01
    Azz...bella trovata! non c'è proprio limite all'ingegno del modellista:-D

    Ciao
    Mirco
  • modificato 7:01
    Geniale :-D
  • modificato 7:01
    Bella questa tecnica, me l'ero persa!
    Ma dove si trovano quei colori acrilici così liquidi? Ho sempre visto barattolozzi di colore denso come marmellata per decoupage.
  • modificato 7:01
    Un altro piccolo passo avanti con il kittino...

    Mi sono concentrato sul dorso della fusoliera, cercando di renderlo il piu fedele possibile all' originale. Mi sono aiutato con alcune foto scattate a Pratica di un F-16C Block 40.
    Per prima cosa ho aggiunto le piastre di rinforzo presenti nei block 40. Ho utilizzato quelle adesive della Crossdelta in quanto sono piu facili da applicare senza fare danni.
    Ho anche modificato un pannello indicato nella foto che nell' aereo vero termina con una diagonale "\" invece con un angolo retto "L" come nel kit

    image

    Successivamente ho eliminato un paio di pannelli ovali in coda, non presenti nell' aereo

    image

    Poi ho cancellato la pannellatura attorno allo sfogo d'aria subito sotto al cockpit

    image

    Una vista globale dall' alto

    image
  • modificato febbraio 2010
    nel pannello ad L che hai reinciso devi togliere all'interno 2 rivetti in + :-9
    ..bellissimo lavoro comunque, come mai hai già  evidenziato le pannellature come i produttori di set di correzione ?
    (zacto-sindrome? :-9 )
    il dettaglio superficiale tamiya è davvero una prelibatezza!
  • modificato aprile 2011
    L' ho fatto per due motivi: nelle foto altrimenti non si vedeva una mazza e perchè cosi facendo riesco a dare un veloce check se c'è qualcosa che non va nelle pannellature/stuccature/incisioni etc etc..

    Con un dettaglio cosi fino, preferisco non primerizzare :-)
Accedi oppure Registrati per commentare.