Heller comprata dai tedeschi della Revell

Revell si è comprata Heller. Ora è vero che parte degli stampi da tempo è commercializzata da marchi cechi, anche di recente la AZ/KP per aumentare la proposta novità assai scarsa del marchio sta riciclando cose Heller del passato, ma questa nuova acquisizione da parte della Revell potrebbe anche portare a qualche novità e nuovo stampo. Immagino avranno ora in mano pure i canali distributivi del marchio in Francia e quindi saranno potenzialmente interessati a rilanciare il marchio con prodotti nuovi, ne hanno di possibili lucrose scelte: Mirage 2000, alphajet, ecc ... incrociamo le dita 

Commenti

  • Beh ma Revell li ha già in catalogo... il Mirage 2000 Italeri e l'Alpha Jet proprio della Heller :D
  • modificato 7 November
    ma Revell ha rifatto parecchie cose che aveva in catalogo, non si tirano certo indietro se hanno in catalogo kit vecchi di 20 e passa anni, in qualche caso pure completamente errati ( vedi il 2000), che possono essere sostituiti e remunerativamente ben sostituiti con kit da stampo nuovo. Heller, pur avendo in catalogo l'Alpha, già anni fa annunciò come kit di una rinascita (mai realizzata) un nuovo kit, con tanto di copertina della scatola e ovvia rappresentazione di un esemplare della pattuglia dei galletti.   
    Si tratta di rilanciare un marchio, non lo fai certamente con kit imprestati da terzi e di fatture mediocre, per cui se faranno le cose come si deve, potremmo vedere nuovi kit da nuovi stampi. Francesissimi.
  • Revell per ora deve prima rilanciare se stessa ! Molti degli ultimi kit usciti non sono all'altezza non solo dei tempi ma anche di altri kit che la stessa Revell ha fatto in passato, penso ad esempio al Corsair e gli Spitfire in 1/72. Anche su alti kit meno problematici si vede che in quanto a finezza dello stampo hanno fatto molti passi indietro rispetto agli anni '2000. Poi chiaro, loro hanno una distribuzione imponente che gli permette di vendere qualunque cosa ma dal punto di vista del modellista più esigente sarebbe il caso che tornassero a scegliere gli stampisti come si deve invece di andare dal più economico come fatto negli ultimi anni di proprietà Hobbico.
    Considerato che ad ora credo che di novità legate alla nuova proprietà non se ne sono ancora viste, aspettiamo per capire che strada prenderanno... dopodichè vedremo che faremo con Heller
  • non facciamoci offuscare dalle nostre preferenze. E' verissimo che certi kit in 72, come il Corsair e lo Spitfire, sono un passo indietro, assomigliano più a giocattoli che modelli. Però accanto a questi ci sono state uscite non male in altre scale. Certo la gestione USA ha pesato notevolmente. Ma da questo a "rilanciare se stessa" ce ne passa.  
  • torneranno l' Arc en ciel e soggetti smarriti da tempo ?
  • Purtroppo lo scadimento del livello qualitativo negli ultimissimi anni ha avuto effetto su molti dei kit Revell in 1/72. Anche Hawk e Gripen per dire, bei modelli dettagliati.. ma quando li si va a costruire si vede come gli stampi siano ben più "grossolani" di quelli che Revell faceva anni fa. Evidentemente sotto la gestione Hobbico sono andati al risparmio in modo pesante.
    Giusto in questi giorni intanti è uscita la lista delle novità del primo semestre 2020, niente di completamente nuovo per ora ma è interessante la versione A1 dello Ju-88. Per il resto riedizioni e reinscatolamenti. Ma appunto, è solo il primo semestre.

    Piuttosto, ma siamo sicuri che Revell abbia comprato Heller ????
    Ricordo che a Marzo o giù di li Heller era stata comprata da una ditta tedesca, di notizie di ulteriori vendite non avevo sentito nulla... però ho scoperto che giusto un mesetto fa la stessa ditta tedesca ha fatto un accordo con una ditta francese per far ripartire la produzione dei kit Heller in Francia...
    L'acquirente era Glow2B, che era il distributore di Heller in Germania, sicuri che abbiano venduto a Revell dopo soli 6 mesi ?
Accedi oppure Registrati per commentare.