Re 2005 Italeri in 48, novità

Ops, non Italeri, pardon, mi sono confuso... è Sword il marchio che esce con questa novità che nella scomposizione ricorda il precedente kit in 72...tanto da sembrare una riproposizione di quella scatola. https://swordmodel.cz/cs/148/148-sw48010-re2005-sagittario.html

Commenti

  • Bella notizia,
    immagino sia uno short run.
    Sono curioso di vedere quanto costerà.
    Ciao
    Guido

  • SÌ, short run ... Questo per altro è il terzo kit di Re 2005 realizzato da Sword che infatti ha realizzato oltre al kit in 72 pure quells in 32 a suo tempo commercializzato da Pacific Coast.
  • caspita tettuccio in 2 pezzi ! Sembra molto più moderno del flying machine 
  • E alla corsa del Re2005 si inserisce ora pure la Soecialhobby che ha annunciato per i prossimi mesi un proprio kit del velivolo. Ritengo assai probabile che questo "nuovo" kit SH sarà in realtà il precedente FlyingMachine integrato nelle parti che eventualmente questo aveva in resina con parti nuove in plastica iniettata. In sostanza dovrebbe trattarsi di un ammodernamento dello stampo FM, ricordiamoci stampo realizzato dai cechi per conto di FM.  Sempre SH ha annunciato un nuovo Re 2000, immagino derivato dal kit Classic Airfrems...ovviamente potrei sbagliare completamente e questi due kit essere completamente nuovi, cosa che mi auguro per gli appassionati che fanno kit in 48. Nel mentre italeri sarà in grado di fare uscire il proprio Re2000? Mah
  • Interessante che negli stessi giorni anche Special Hobby abbia annunciato lo stesso soggetto nella stessa scala...
    Lo Sword però dovrebbe arrivare molto prima, visto che mi sembra sia quasi pronto. Lo Special Hobby arriverà nel 2020.
    Ora, cosa fare ? Sword ha fatto dei bei kit ultimamente, ho i loro Demon e Gannet e sono ottimi, ormai di short run hanno quasi solo il nome. Special Hobby però ha fatto dei kit che non sono più short run nemmeno di nome, penso al Magister o al Mirage F-1 e al P-40. Le immagini delle stampate Sword mi lasciano un po' perplesso, sembra uno short run di qualche anno fa..
  • Ho , come già scritto, diversi dubbi che questi due "nuovi" Reggiane di SH siano stampi nuovi al 100%, anche per quel "reaching" e non altre asserzioni del tipo " complete new tool", come mi pare usino fare quando li stampo è effettivamente nuovo . Il kit esistente commercializzato da  FM ha parecchie resine e il tettuccio in baci, c'è abbastanza per fare stampate in plastica nuove e integrarle con quanto già in plastica, la cosa vale sia per il 2005 che per il 2000 annunciati. 

  • Ma se anche gli SH fossero i vecchi kit rispolverati, quale sarà il miglriore? Per ora devo dire che quel poco che si è visto delle stampate dello Sword non mi ha impressionato, sembra un 1/72. Comunque dovrebbe uscire a breve, vedremo le prime recensioni
  • modificato 18 September
    Credo tutto ai giocherà sulla qualità del montaggio che su quella del dettaglio. Poi certo è possibilisssssimo che Italeri sorprenda tutti e abbia fra le sorprese proprio un nuovissimo Re2005 che sbaraglierebbe certissssimamente qualsiasi concorrenza😆😆😆
  •  Ma no dai, non facciamo venire certe idee a Italeri... è meglio sia per noi che per loro che non lo facciano un 2005 in 48... per noi perchè finirebbe per essere un kit non all'altezza di altri, per loro perchè con i numeri che servono a un produttore mainstream non è detto che riuscirebbero a rientrare dall'investimento... quindi lasciamo che lo facciano meglio e in numeri inferiori i produttori Cechi... :D
  • Sì, meglio si dedichino a F35 e compagnia ... Poi ora avranno la possibilità di chiedere a SH una tiratura da imbustare in una loro scatola  ... Basta attendere un paio di anni dopo tutto, ovvero lo stesso tempo che impiegherebbero a fare il kit in proprio. 

  • In ogni caso, il Re2005 con l'effettiva uscita dei due kit cechi diventerà il soggetto italiano più riprodotto in plastica iniettata fra i vari aerei italiani superando il "folgore". 

    Re2005: Falcon, Flying Machine, Sword, Special Hobby. 4 kit.
    C 202: Artiplast, Tauromodel, Hasegawa. 3 kit. 

    E in 72 non è troppo diversa la situazione...fa fa pensare in quanto a potenzialità di mercato. 😉
     
  • Sulla potenzialità non saprei.. del 202 hanno fatto meno kit ma è chiaro che se esce un Hasegawa i Cechi non si muovono, non ha senso per loro mettersi a competere con un produttore "mainstream". Se invece resta spazio per gli short run allora si mettono a competere tra loro. Fosse uscito un 2005 Hasegawa a metà anni '90 molto probabilmente non sarebbero nati ne l'FM ne gli ultimi due.
    Comunque mi viene un dubbio: il Flying Machines ho sempre pensato fosse stato stampato da Special Hobby, guardando le stampate però non è molto diverso dal PCM in 32... non è che avesse fatto Sword anche questo ?
  • Mrkit lo sa di sicuro😆, ma non credo proprio. La somiglianza deriva probabilmente dal fatto che comunque sempre un 2005 è , i vari produttori guardano quanto la concorrenza fa prima di loro. Anche in casa tamiya succede..
  • Quanto al fatto che esista un Hasegawa e i cechi si fermino...questo no, perché i cechi guardano il loro mercato e guardano i prezzi altissimi a cui arrivano i prodotti giapponesi....per cui per esempio non si spaventano affatto se tamiya fa un 109 o un 190...ecc...
  • FM non era male come stampo e io ne ho ancora dafare calcolando il mio amore per questo aereo. Lo stampo Sword, sicuramente derivato dal 72(dovrei ripescare il 32 2 fare un confronto) non è male,per fissa mia mancano solo lecinture il resto è ok. Forse sono da controllare le ali,se vogliamo essere un conta rivetti, perche tra progetto e produzione differivano leggermente e gli allettoni. Speriamo che continua a upgradare i loro Reggiane!
  • gioca ha detto:
    Quanto al fatto che esista un Hasegawa e i cechi si fermino...questo no, perché i cechi guardano il loro mercato e guardano i prezzi altissimi a cui arrivano i prodotti giapponesi....per cui per esempio non si spaventano affatto se tamiya fa un 109 o un 190...ecc...


    Vale oggi per Eduard che ormai è un produttore mainstream e per AZ che ci ha provato a fare stampi standard. I classici produttori short run hanno fatto questi soggetti solo in pochi casi e in genere in versioni che i grossi produttori non avevano toccato. L'unica eccezione sono stati gli Spitfire IX di Sword e i primi Mk.I e V di AZ, che erano short run... ma alla fine costavano più dei Tamiya. Tutti questi produttori si sono dedicati agli aerei Italiani ma nessuno a un Macchi 202, con l'eccezione di Eduard che ha reinscatolato l'Hasegawa. Oggi poi il 202 in 72 lo reinscatola una ditta Polacca a un prezzo piuttosto accessibile
  • È uscita una corresción per il 202 hase 48 di Sem, la scimmia ha voluto che l ho appena ordinata.
    Peccato che kinetic non si dedichi a queste cose perché dalle foto del 104 sembra un hasedaco! 
Accedi oppure Registrati per commentare.