È' arrivato il PAINT SHAKER !!

croce e delizia dei modellisti, stop a mescolature di stecchini e cucchiaini di gelato, rottamate il vibratore da cappuccino Ikea da 3 euro, finalmente la Steel Model importa il magico agitatore di barattoli modellistici, accattivante e avveniristica la forma ( io tengo il vecchio e classico, di quadrata struttura) immancabile su tutti i workbench...prezzi e foto sul loro sito e anche su feisbuk con allegato video

Commenti

  • modificato March 2017
    una mia amica usa un vecchio sextoys che dice non le va più bene per altre cose ... possibile ?
    :-D :-9
    in realtà è un amicissima di mio cuggggino ovviamente !

  • Tuo cugggino era amico di John Holmes, immagino....
  • non solo amico, ma suo mecenate e maestro, se non c'era mio cugggino col cavolo che Elio e le storie tese avrebbero fatto una canzone sulla moto ! Mio cugino era culo e camicia con Moana, anche ... più culo che camicia credo !
    :-D
  • Dai, ragazzi, non scherziamo!
    James Bond voleva il Wodka Martini "shaken, not stirred".
    Invece i nostri colori vanno mescolati (con cura e con calma) e non agitati, specialmente se sono lucidi. Poi i modellisti si lamentano se l'aeropenna va male.
    Bye
    Euge
  • 72linerlover ha detto:

    Invece i nostri colori vanno mescolati (con cura e con calma) e non agitati, specialmente se sono lucidi. Poi i modellisti si lamentano se l'aeropenna va male.

    Sapevo che qualcosa non mi convinceva nella macchinetta vibrante ed ora capisco:
    la macchinetta vibrante non serve a nulla se dentro il barattolo non ci metti dentro una o più sferette di metallo.
    peccato perchè senza sapere questo molti (credo...) compreranno quella macchinetta senza riuscire ad ottenere granchè.

  • gmarcat ha detto:

    72linerlover ha detto:

    la macchinetta vibrante non serve a nulla se dentro il barattolo non ci metti dentro una o più sferette di metallo.
    peccato perchè senza sapere questo molti (credo...) compreranno quella macchinetta senza riuscire ad ottenere granchè.

    Non è tanto una questione di sferette. Ad esempio negli Alclad II precedenti agli attuali, la sferetta era di serie. Ma queste sono tinte fortemente prediluite, sopportano la shekerata e le bolle che si formano svaniscono immediatamente prima che tu li versi nella coppa dell'aeropenna.
    Gli smalti e gli acrilici sono affamati di aria e se si formano delle bolle, te le ritrovi pari pari al momento di spruzzare. I tre elementi di qualsiasi colore (pigmento, supporto o resina e diluente) hanno densità diverse e tendono a separarsi. Inoltre, citavo i lucidi perchè hanno una elevata tensione superficiale (che è quello che li rende lucidi). Le microbolle non riescono a uscire proprio perchè non riescono a vincere la tensione.
    Solo la mescolatura ti garantisce un ottimo risultato. Le diavolerie elettromeccaniche lasciamole usare a chi le ha fatte. Non è che ci fanno guadagnare tempo.
    Bye
    Euge
  • Quindi si potrebbe ovviare scrivendo alla ditta di produrre un pianto shaker "circolatorio " e non agitatore...
Accedi oppure Registrati per commentare.