Reggiane 2006 1/72 ruotino di coda

Buongiorno,mi sono perso il ruotino di coda del Re 2006 1/72 sapete se ci sono kit in resina sostitutivi o avete un ruotino in più... prima che mi avventuro in una ricostruzione? Ho provato a contattare la Rs model ma loro non hanno un servizio sostitutivo dei pezzi.

Grazie a tutti

Commenti

  • Si potrebbe fare una copia in resina , ma io non ho modelli in 1/72.
    Re 2006.???ma è esistito?
    Tex
    :-D
  • @tex... io copie in resina nn le so fare... se c'è un volontario
    si è esistito,non ha mai volato ed è della serie 6.Venne completato a Correggio e poi trasferito a Milano,poi demolito di quello stupendo aereo rimane solo la gamba di un carrello. Non ci sono foto nulla ...solo testimoni...C'è un libro dell Ibn che racconta la storia,libro molto bello perché racconta anche l'avventuroso viaggio fatto tra Milano e Correggio
  • in 1/72 prima di clonarlo stai prima ad autocostruirlo! :-)
  • Dell'Re.2006 c'è qualche disegno in giro... Io ne ho 7, scansioni più o meno decenti, di alcuni dettagli... Dai disegni si evince la comunanza di molti pezzi coll'Re.2005 con solo la fusoliera più lunga di circa 65cm fra parafiamma e poppino escluso, non ricordo quanto in totale, e di circa 10cm più larga
  • L'ho letto ecco il perchè della mia battuta sulla sua effettiva costruzione.
    Tex
  • Mi sembra il libro accenni anche al fatto che quanto realizzato fosse solo uno specchietto per allodole per ingannare i tedeschi e impedire loro di smantellare tutto della REGGIANE e portarsi via quanto loro serviva, per cui presero una cellula di 2005 e allestirono un simulacro di nuovo prototipo, giusto per distrarre un po' l'"alleato" e far vedere che qualche cosa si stava sviluppando ... ma quanto fatto non avrebbe mai dovuto poi di fatto volare, ecc, ecc ... ipotesi che visto il periodo e le situazioni non mi pare così improbabile. Crto in ogni caso un peccato aver perso anche questa bozza di progetto. Proprio un peccato. Del resto di tanti, troppi pilastri della nostra aeronautica non rimane nulla o quasi, ahinoi.
  • edited November 2016
    La fusoliera, per quanto simile e con pezzi comune all'Re.2005 é diversa... Non è improvvisata ma progettata ad oc... Con anche i disegni di particolari minuti con protocollo dedicato... Non penso fosse uno specchietto per le allodole... semplice opinione personale... I disegni più significstivi di cui sono in possesso sono una ordinata importante, dove di evince che la fusoliera é più larga 10 cm rispetto al 2005, il seggiolino corazzato e lo schematico del comando del direzionale col posizionamento della pedaliera e delle varie carrucole in fusoliera dove si evince la differente lunghezza... Le altre tavole sono di piccoli particolari che ci fanno capire che fu fatta la progettazione minuta... Nei disegni ci sono riferimenti a tavole con suffisso 06, specifici dell'Re.2006, e 05, dell'Re.2005, che indica la parziale comunanza di pezzi
  • l'esistenza di esecutivi di fatto non dimostra che quanto realizzato per "fare scena" fosse in realtà frutto di un nuovo lavoro o piuttosto solo un "artificio" utilizzando una cellula di quanto esistente ... purtroppo non abbiamo ancora prove che facciano pendere per una o l'altra delle ipotesi. Dobbiamo andare ad opinioni ... io non ne ho una, le prendo tutte e due come possibili.  
  • edited November 2016
    Certo... Sono impressioni e sensazioni... Pensandoci al volo, anche la gamba del carrello, pur molto simile, segue un concetto del meccanismo di retrazione molto più semplice di quello un po cervellotico dell'Re.2005
  • Mi sembra il libro accenni anche al fatto che quanto realizzato fosse solo uno specchietto per allodole per ingannare i tedeschi e impedire loro di smantellare tutto della REGGIANE e portarsi via quanto loro serviva, per cui presero una cellula di 2005 e allestirono un simulacro di nuovo prototipo, giusto per distrarre un po' l'"alleato" e far vedere che qualche cosa si stava sviluppando ... ma quanto fatto non avrebbe mai dovuto poi di fatto volare, ecc, ecc ... ipotesi che visto il periodo e le situazioni non mi pare così improbabile. Crto in ogni caso un peccato aver perso anche questa bozza di progetto. Proprio un peccato. Del resto di tanti, troppi pilastri della nostra aeronautica non rimane nulla o quasi, ahinoi.
    Allora @Gioca non è come dici tu, perché sia il libro della Ibn che Govi dicono chiaramente che le Reggiane al momento della disponibilità del Db603 e stimolati anche dalla Regia,visto che era un motore da 1750cv, già verso la fine del 1942  ( si parla genericamente di Autunno) iniziarono a studiare un'evoluzione delle macchine precedenti. A quel punto l'ufficio tecnico di reggio Emilia decise di modificare una cellula del Re2005 per ricavare indicazioni utili per la cellula definitiva del Re2006. La Regia Aeronautica firmo un contratto per due prototipi.
    L'8 settembre 1943, subito dopo i tedeschi diedero ordine di sospendere la costruzione dei prototipi;adesso qui la storia è un po più vaga ma è probabile che il Conte Caproni riusci a intervenire presso il commando tedesco e permettere di completare il prototipo(che a seguiti dei vari attacchi sulle Reggiane venne prima trasferito a Correggio) mentre per altri motivi si riusci a far capire ai partigiani che il prototipo non poteva essere considerato un obbiettivo. Effetto collaterale di tutto ciò fu che non vennero trasferite in Germania le macchinari la lavorazione degli aerei.Questo punto torna con quello che dici tu.
    L'aereo alla fine venne trasferito a Taliedo e poi nel dopoguerra ne venne richiesta la demolizione dagli alleati(se non erro la cellula senza motore venne data all'Università di milano al politecnico e venne sezionata a scopo didattico.)
    Di questo aereo.. ne rimane solo la gamba di un carrello a Milano al Museo della Scienza e della Tecnica (io ne ho due di modelli della rs e uno lo vorrei fare come probabilmente era l'aereo costruito,giallo cromo e alcune parti verniciate mentre l'altro con la mimetica continentale della regia §)
  • Scusa, ma mi pare sia esattamente come dicevo, ovvero che il "prototipo"del RE 2006 spostato può in realtà essere stato un mezzo parecchio diverso dal 2006 effettivo, ricavato da un 2005 tanto per calmare tedeschi, partigiani, ecc ... i tedeschi dimostrando che era una macchina potenzialmente interessante ( e ci stanno i disegni esecutivi ... ) e i partigiani nel far comprendere che tanto quello fisico era solo un mock up di fatto non utilizzabile ... per altro era pure senza il motore. Non mi pare che quanto scritto sopra sia in contrasto con questa possibilità. Non si sta negando che il RE 2006 non sia mai esistito come intenzione di sviluppare il 2005 con nuovo motore più prestante, si sta dicendo che quanto fisicamente realizzato fosse alla fine parecchio distante da quello che doveva essere... modellisticamente è una cosa riscontrabile ad ogni salone. Accade che il tal marchio presenti in catalogo una novità e magari allestisca la vetrina pure con un modello fisico del soggetto, molto spesso ricavato da kit esistenti modificati, anche di altri marchi. Oggi con le tecnologie CAD CAM che permettono di riprodurre in tempi molto rapidi dei modelli fisici in 3D in resina o altro materiale è possibile ovviare a questo, come puntualmente fanno Airfix e Trumpeter che spesso hanno realizzato dei modelli di studio esposti poi a saloni, ecc ... ma in passato che non si faceva uso di queste tecnologie era prassi piuttosto comune, da cui poi in rete si sviluppavano critiche a modelli esposti che in realtà non rappresentavano affatto le caratteristiche del modello definitivo, anzi, erano tutt'altro da questo punto di vista.  Presentando comunque il modello fisico rassicuri i distributori, che non è detto siano così accorti come i modellisti ... li invogli pure, allo stesso tempo inganni i modellisti meno attenti ... wow, che figata, fanno il 79, guardalo lì ... poi era sempre il vecchio Airfix ma tanti non sapevano che fosse esistito un Airfix, altri non l'avevano mai visto montato e non lo riconoscevano, ecc ... ecc .... ecc ...
  • edited December 2016

    No @gioca, perdonami,storicamente, ti ribadisco non è come
    scrivi perché si iniziò a lavorare al Re2006 verso l'autunno del 1942 e la scelta di una sola cellula del
    Re2005 con relative modifiche era un punto di partenza su cui lavorare per il
    primo prototipo. Tanto è vero che si fece un contratto per due prototipi è vero
    che si parla di un secondo prototipo con ulteriori differenze e non parliamo di
    un eventuale improbabile produzione di serie. Il discorso che fai tu vale solo
    in parte dopo
    l'8 Settembre 1943.

    Sbagli quando affermi che:" e i partigiani nel far comprendere che tanto quello fisico era solo un
    mock up di fatto non utilizzabile ... per altro era pure senza il motore".
    Le testimonianze dei partigiani riportate nel libro non erano a conoscenza
    del prototipo ,quel prototipo era completo in tutte le parti(compreso motore),  ai partigiani l'unica cosa che si face passare è che era un aereo
    percorse aeree..quei pochi che ne erano a conoscenza(qui il libro è vago)

    Modellisticamente.... è un altro discorso

  • mi ricordavo che il motore non arrivò di fatto mai ... che poi ci avessero piazzato un 605 non ho idea, pensavo così in realtà . Certo, il mio discorso vale dopo l'8 settembre. Sull'ingenuità supposta dei partigiani non mi pronuncio ... ma nessuno penso lo possa fare se non per deduzioni, ipotesi, ecc ... come per altro quella dei tedeschi.
    Sul fatto di iniziare a lavorare cosa significa però ? Che iniziarono a lavorare fisicamente su pezzi di lamiera o che iniziarono a stendere il progetto ? Comunque alla fine il risultato non cambia. di quel prototipo sono rimaste solo testimonianze che poco possono dirci effettivamente. degli esecutivi e qualche pezzo. Purtroppo.
     
Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social