Phantom Revell 1/32: te lo tirano dietro

ho appena visto che in Inghilterra il "nuovo" (reboxing parlando) Phantom Revell 1/32 lo vendono a 20 sterline  (dove?)
quasi quasi mollo l'1/48 e mi butto sul 32.
Sarà anche un kit che ha solo errori ma per 20 sterline ti porti a casa un chiletto di plastica.


Commenti

  • STOP entusiasmo.... per spedire in Italia il kit chiedono altre 23 sterline. Non ci siamo

    comunque 20 sterline per un kit 1/32 è sempre un prezzo da mercatino delle pulci

  • E' proprio vero "Nun te regala più gnente nessuno"
    Tex
  • se volete uno scatolone sorpresa a 25euro spedito non avete che da chiedere .. :-9

  • Comprato su Amazon Italia e pagato circa 27 euro spedizione compresa, girando su vari ebay e amazon lo si trova facilmente sotto i 30-35 euro spedizione compresa.
  • Se lo giudichiamo a peso di plastica forse ha senso. Sennò è meglio aspettare il Zoukei Mura, in arrivo a 70 euro circa (prezzi Steel models).
  • Se lo giudichiamo a peso di plastica forse ha senso. Sennò è meglio aspettare il Zoukei Mura, in arrivo a 70 euro circa (prezzi Steel models).
  • edited October 2016
    70 mi sembrano pochini. Lo venderanno a 69 € a Telford
  • Ho visto le correzioni eventualmente da farsi ... direi che non sono poi così complesse e per la cifra irrisoria del kittazzo direi che è un vero affare ... ma dentro ci stanno pure i pezzi per l'E ? Perchè la scatola in america fu commercializzata per una versione E, mi chiedevo se avessero comunque fatto una stampata con tutte le opzioni, visto che la versione F mi interessa zero, ma magari una E dal prezzo molto basso, pur sapendo di dover fare qualche modifichetta ... potrebbe starci

     
  • Per quello che so io di Phantom F-4E ed F sono la stessa cosa quindi col kittazzo Revell ci fai quello che vuoi, basta trovare le decals giusteche vuoi.

    la lista delle modifiche da fare (fonte LSP) è lunga  però basta accontentarsi.

    A tal proposito dico che ho visto il Phantom Revell 1/32 costruito da ShangriLà in vetrina proprio con la livrea della scatola Revell e a vederlo era invitante. Sarà anche fatto da cani ma così ad occhio sembra essere un Phantom.

    zipper said:

    70 mi sembrano pochini. Lo venderanno a 69 € a Telford

    Confermo che Shangri mi ha proposto il nuovo Phantom ZOUKEI a 75 euro quindi il prezzo è allineato al rialzo alla media dei furti operati da Hasegawa coi suoi Phantom d'epoca

  • Lo Zoukei Mura è in 1/48 e aspetterei qualche review o almeno qualche foto seria per poterlo confrontare col resto della produzione (e prezzi) in quella scala. Comunque il modello Z-M è abbastanza "classico", 70 euro mi sembra in linea (di certo non la mia) con i prezzi di negozio delle ultime novità in 1/48. Il modello Revell può essere divertente, dipende da cosa si vuol fare e ad un prezzo così basso...  La lista di errori disponibile su LSM è abbastanza lunga e io aggiungerei un altro paio di correzioni, ma in realtà il modello viene bello anche costruito da scatola (si fa per dire, un po' di mano di vuole sempre). Ho preso anche io il modello Revell per fare un E, cercavo la scatola americana dedicata che in Europa si trova solo a prezzi improponibili, circa il doppio rispetto alla F, ma alla fine l'unica differenza significativa sono i piani di coda orizzontali slattati e l'estremità del piano verticale. Osservando i corrispondenti pezzi del modello Tamiya non mi sembra difficile modificare il Revell (o clonare i pezzi Tamiya) e forse si ottiene un risultato anche migliore.
    Il succo del discorso è che visto il prezzo basso, il modello Revell, pur non semplicissimo, si presta benissimo a varie interpretazioni e sperimentazioni in base all'esperienza e all'interesse verso il soggetto di ciascuno.
  • ma gli slat fissi ci stanno ? Mi pare che l'F non li abbia e l'E invece li porti ...

  • Il Revell 1/32 che si trova in Europa è la version F con piani di coda SENZA slat e con piastre di rinforzo.
  • Comunque ripeto  che a mio parere non è difficile modificare i piani di coda e con un po' di impegno il risultato può essere anche migliore dei corrispondenti pezzi del Tamiya.

  • ... a sto punto vedo cosa mi costa da me in America, per ora HobbyLobby dietro casa non lo tiene, è che è una bestia da portare poi in Europa ... va bhe, vedemo. Grazie per le utili informazioni.

  • @phantom propongo l iniziativa 25 euro pacco a sorpresa, Natale è' tra 60 gg, tiriamoci dei pacchi tra di noi...
  • Bah non so se vale la pena consumare spazio in valigia per quel modello, ho appena visto che Amazon oggi lo mette a 36 euro spedizione compresa.
  • Tempo permettendo, dall'America mi porterei un bel po' di aftermarket, su queste minchiate si risparmia tanto con le spese di spedizione. In particolare per il Phantom ci sono GT Resin e Sierra Hotel e più in generale AMS Resin o Zacto.

    PS Il Phantom Revell ha le ali slattate, quello Tamiya no
  • Tra 15 giorni ve lo racconto io lo ZM. In foto sembra buono e anche montato mi pare convincente. Intanto, finito il lavoro per gli albionici giudici, mi sono buttato su un RF C Hasegawa. O meglio un E con tre o quattro kili di robaccia per invecchiarlo anche perché anche il B jappo - alla fine - è più simile ad un C.

  • Su Large Scale Planes la lista delle cosucce da cambiare.
  • Questo 32 è praticamente il fratello maggiore di quello in 72, quindi ha tutti i suoi errori che in scala grande diventano ancora più visibili. Personalmente la forma dei tettucci (e di tutta la parte anteriore) è la cosa che mi piace meno, e riportare questa parte alle forme reali è un lavoro molto complesso.
    Se lo si trova a poco e non si è troppo interessati all'aspetto forme fa però sempre una gran bella figura, sono stato tentato spesso di comprarne uno.
    Li ho visti in giro anche da noi a poco, se fossi in America non sprecherei nemmeno io spazio in valigia per questo kit.
    Unico appunto: i piani di coda del Phantom hanno gli slOt, non gli slAt..
    Quindi l'ala dell'F è slatted ma lo stabilizzatore è slotless. L'ala dell'E è slatted (da un certo anno in poi) e lo stabilizzatore è slotted
    :-D
Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social