missione akihabara compiuta

Dovendo distribuire la giornata tra Alihabara, Ueno e Asakusa ho dovuto fare una scelta obbligata e dirigermi direttamente al sesto piano di Yodobashi qui ad Akihabara...
Probabile ci sia stato anche il negozietto di fiducia con le fotoincisioni ma qua trovi veramente tutto il catalogo tamiya e hasegawa
@gioca presi i tre kit, io mi sono limitato solo a tools vari ma carini...
Tanta roba, anche i kit che in catalogo tamiya non arrivano in Italia ma qua i mocciosi se li fanno acquistare perché stavano riassorbendo il display..
Un acrilico o uno smalto costa 119 yen
Roba da matti, quanto ci fregano i distributori..
Sono rimasto impressionato dal settore navale nipponico che era pieno di modelli è una marea di relative fotoincisioni, persino box con squadroni di aerei USA, jappo e inglesi in 1/700..1/350..
Una considerazione... I tamiya tipo Mustang e Me 109 in scala 1/48 vengono 13 euro, il p-47D è il mosquito sui 20 euro...il tomcat non l ho cercato ma in compenso il phantom in 32 mega scatola con 80 euro lo porti via..molto cari anche qua gli hasegawa e ho visto gli scaffali pieni a differenza dei tamiya che stavano riassortendo le gondole mentre ero la'...
Notevole anche il settore Gundam è relativo spazio colori, il tizio che mi precedeva era un ragazzino che nel cestello aveva proprio uno di questi, colori, erbetta, un paio di confezioni di pa-plate (cartaplastica da architetti ) e un treno che probabilmente serviva per il diorama...età circa 13-14 anni...
Unica pecca che il settore modellismo è' vicino a quello dei pianoforti per cui accanto a sonate di debussy ci sono anche improbabili improvvisatori
Alla fine comprendo che se i giapponesi avessero vinto la guerra, il mondo sarebbe migliore e ordinato.
Uscendo da Yakobashi trovo sulle scale mobili anche il cugggino di Giovanni, abbiamo preso un piatto di ramen insieme, anzi glielo ho offerto io perché mi ha rivelato degli scoop sulle prossime uscite Tamiya che non potete immaginare, poi mi ha salutato perché doveva proprio andare nella fabbrica di shizuoka per dare dei consigli sulle prossime versioni del tomcat...
In pratica il cugggino di Giovanni qui è' come la Yakuza, anzi è la Yakuza stessa...
Oahyo Gozamaisu

Commenti

  • Mio cuggggino ci ha tatuati sulla schiena tutti i soggetti delle novità dei prossimi 10 anni della Tammmmiya ! Lui ci ha ... mio cuggginobanzai
  • Bhè chi ha la fortuna di poter fare un "giretto" a Tokio penso che possa fare una bella scorpacciata!

    I modelli Tamiya negli anni scorsi li ho sempre visti più economici degli Hasegawa e l'importatore è Fantasyland (in Italia) da una vita. Si poi ultimamente i prezzi sono saliti. Teniamo presente che il costo di spedizione è pur sempre elevato, poi i prezzi giapponesi immagino non siano caricati di IVA al 22%. Ho visto che se si ordina in Giappone un qualche modello i costi alla fine sono decisamente alti.
    Da rilevare come pur essendo la patria dell'elettronica e dei videogames, il modellismo è molto diffuso nei giovani, cosa non avviene da noi, in quanto i giovani sono attratti dall'elettronica (come gioco), ma non dal modellismo.
    Forse è una questione di cultura, ovvero sono avviati da piccoli, hanno il senso della riproduzione in scala (pensioamo anche ai bonsai, ad esempio) e comunque i kit Tamiya sono pensati per essere montati, ingegnerizzati al massimo e per tutte le età, cosa che manca a molte altre ditte.

    Bhè Lucio, raccontaci ancora qualcosa del mondo modellistico di Tokio!
  • Beh visto che non riesco a dormire più di tre ore (adesso sono le 6 di mattina) vi racconto anche questa.....ieri sono stato a ikekoburo, altra mecca per teenager e non, famosa soprattutto per tre cose..i ristorantini di tempura (una frittura favolosa) il Pokemon store che ha 12 casse per servire la marea di gente che compera e l' Animate, otto piani di fumetti manga popolati da fasce di età 12-25 anni, molti vestiti come gli eroi delle anime ma mi fermo qui perché potrei raccontarvi cose ancora peggiori come un mall chiamato Sunshine City che noi al confronto siamo kossovari...poi il bello del Giappone sta che proprio sotto la ferrovia, complice un acquazzone veloce che ha sorpreso tutti, ecco che mi ritrovo il negozietto di modellismo di quartiere ad un piano, con all ' interno marito e moglie che gestiscono il tutto dentro un arredo in legno naturale, roba da Ryosan , le due vetrine che mostrano un po di scatole, Gundam è proprio come ai bei tempi i modelli realizzati, spiccava un F-104 nipponico su tutto e una portaerei di carta, quindi anche il modellismo di carta qui sta prendendo piede alla grande, oltre a una serie di edifici penso in legno raffiguranti templi e pagode.
    Difficile abbiano avuto le fotoincisioni della Eduard, magari l angolo delle occasioni dei modellisti che scambiavano i kit ci stava...in pratica un negozio bonsai ma carinissimo...
  • in Giappone la nostra frase : "finire sotto i ponti" ha un significato completamente diverso ... infatti finire sotto ai ponti significa : andare al negozietto d'angolo, ma in Giappone, sotto il ponte ... me l'ha spiegato mio cugggino che però sotto i ponti ci teneva un negozio di mutandine usate, pare che in Giappone vada forte sta roba ... che mio cuggino vorrebbe esportare il genere anche a Dubbbai, ma in quel caso le mutandine le farebbe placcare oro !!! Ovviamente ...

  • Tuo cugggino è' già avanti e ha fiutato il business delle foto sotto le gonne delle ragazzine che fanno cosplay la
    domenica ad Harajuku un parco pieno di queste othaku....la perversione del momento...
    Sono arrivato a Kyoto con il nozomi, un treno Shinkansen in due ore, si sentiva solo il vento, confort da business class e domani Vi aggiorno sui negozi di modellismo locale...
    Arigato'
  • Lucio
    a Kyoto ero stato da B's Hobby, sullo Shijo Dori, vialone in pieno centro a pochi minuti dal fiume. Il negozio è in un seminterrato, non è grandissimo per lo standard giapponese ma hanno tantissime cose e ovviamente ottimi prezzi.

    Parlando di prezzi, una cosa che mi avevano spiegato è che per Hasegawa le edizioni speciali costano molto di più di quelle standard mentre queste ultime sono vendute a prezzi che noi ci sognamo. Il caro vecchio 104 in 72 per esempio è ancora in vendita nelle scatole originali di 25 anni fa (compresa quella con l'S) e ne avevo preso uno per l'equivalente di 8 euro... Lo stesso vale per tanti altri loro kit. La fregatura è che quasi tutti quelli che hanno fatto uscire negli ultimi anni sono considerati edizioni limitate, quindi i prezzi salgono di molto (diciamo anche troppo per alcuni stampi ormai vetusti).

    Parlando del resto, ricordo un negozio di figurine in vinle ad akihabara che aveva un piano intero dedicato solo a figure "X rated"... da morire dal ridere !
    A Shinjuku invece si trovavano gli originali in scala 1/1...
    :-9
    D'altra parte sti giapponesi vanno pazzi per le ragazzine, si comprano veramente le mutandine sottovuoto e poi li vedi a fare la fila per comprare le foto al negozio delle AKB48 (gruppo musicale di lolite al cui confronto non è la rai era una minchiata)... che ci facciano poi con le foto non lo vogliamo sapere...
    :-9
  • @giorgio ci sono stato ieri, tanta roba, uno scantinato da 100 mq che farebbe la gioia di tutti noi, ma i prezzi non sono buoni, anzi..
    Varietà gustosa, qui trovi anche eduard e special hobby, ma i costi sono paragonabili ai nostri, anche se prezzati adesso con lo sconto del 10%, non ho trovato nessuno all interno e vista la mole di scatole non mi sorprenderei se tra un po' facciano un 50% off....
    In questo caso il cugggino di Giovanni organizzerà un charter dall Italia con Emirates avendo possibilità di bagaglio di 30 kg in stiva.
    @gioca proprio qui ho trovato le cinture che mi dicevi, costano però 1260 yen (1400-10%) non è che le regalino, se ti servono le prendo solo non ricordo più quali fossero ..raf? Usaf ? Usnavy ?
  • Ciao Lucio...foto di questi paradisi please... le hai fatte?
  • Si ma non più di tanto...anche perché su YouTube trovi già tutto..di fronte a così tanta bellezza resti basito ma allegramente ti prendi il tuo cestino di metallo e cominci a girare tra gli scaffali assieme ai modellisti nipponici, lasciando cadere dentro piccole chicche che qui trovi ( o non trovi affatto) a prezzi vantaggiosi...per me almeno è' stato il trionfo degli attrezzi ...
    Ah, una curiosità '...nel catalogo tamiya si trova un trapano di plastica che funziona a batterie da 1,5 volt...
    Se lo comprate dovete assemblare anche quello, pezzi attaccati allo sprue!!
  • Allora mettici qualche link a video su You Tube, dai ...
  • edited August 2016
    Mi spiace che non abbia trovato buoni prezzi nel negozio di Kyoto, quando ci ero stato (4 anni fa quindi in effett non proprio di recente...) avevo trovato molti kit a ottimi prezzi, specialmente gli 1/72 di Hasegawa e Fujimi che per molti soggetti erano sotto i 1.000 yen.
    Si vede che anche li hanno alzato i listini...
Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social