Mi-24 Hind Italeri

Ciao a tutti. Come promesso qualche giorno fa, posto qualche foto del mio attuale lavoro modellistico, un Mi-24 italeri, ovviamente in 1/72. Il kit, avuto come omaggio dal buon Roberto AKA Target, è onesto, complesso ma non troppo.
I lavori fin qui fatti sono frutto di decine di microsessioni modellistiche (che da quando sono diventato papà si sono attestate su un tempo medio di 5 minuti ogni 3/4, giorni, praticamente ogni quando riesco a scappare in cantina dove ho il mio banco di lavoro)...
Quello che sto cercando di realizzare è questo, un Hind ucraino in carico all'ONU per la missione MONUSCO in Congo, teatro nel quale sono dispiegati anche alcuni UAV Falco di Italica costruzione.
image

Lo scopo mio è quello di non morire sopra questo modello ma nel frattempo testare alcune tecniche nuove, prima fra tutte l'invecchiamento con prodotti della FloryModel, acquistati a Telford nel 2014 e finora fermi.
Qualche autocostruzione c'è, soprattutto per non lasciare spoglie alcune zone particolarmente visibili. in parecchie altre aree "non in vista" ho fatto poco o nulla, limitandomi a sporcare un po' e basta...
image
image
La parte della cabina di pilotaggio e del vano cargo erano due parti distinte, che nella realtà sono in comunicazione. Per poter avere un corridoio stabile le ho unite, dettagliando un po' le pareti, ma senza impazzire...
imageimage

Di autocostruzione ci sono soprattutto alcune parti degli interni ed i sedili, che nel kit sono davvero orridi...
image

Ora, approfittando delle ferie natalizie sono riuscito a dare un po' di colore (ho anche sperimentato una cosa incredibile, che fino a qualche tempo fa non mi sarei mai sognato: caricare l'aerografo lindo per spruzzare solo una piccola zona - basamento del rotore - e basta... :-) )
Comunque, aggiungendo un po' di colore, qualche lumeggiatura e qualche sporcatura con il light Dirt della Flory, la situazione attuale è questa:
image
image
Non avendo tanto tempo da dedicare agli interni, sto utilizzando un foglio fotinciso precolorato della Bilek, non male ma mi lascia qualche dubbio la colorazione dei pannelli. Ma va bene così...
image
image

Ora devo finire di incollare i trasparenti di cabina cargo, fatto ciò chiudo il tutto e comincio gli incollaggi sulla fusoliera del resto dei pezzi...
Tante cose si potevano fare meglio o diversamente ma, mancando concretamente il tempo, per me quanto fatto è tutto oro...

Alla prossima!

Gabriele

Commenti

  • Se lo fai tutto chiuso quanto stai facendo per gli interni è già stato anche troppo, per cui va benissimo così.
    In realtà la Bilek ha fatto correttamente i pannelli nel colore azzurroverde russo, gli interni di quegli Hind sono in effetti per le pannellature del cockpit, cruscottin inclusi, proprio così. Le versioni più recenti invece hanno anche cruscotti con parti in nero più vaste per via della nuova strumentazione ... per smorzare un po' i colori accesi delle fotoincisioni un passaggio di opacizzante non starebbe male, sugli strumenti poi ci passi con un po' di vernice lucida ( io uso future o il lucido Vallejo, a seconda, ma va bene qualsiasi ).
    Il problema di quel kit è che ha un fit piuttosto rognosetto, almeno da quanto mi ricordi quando alla sua uscita ci misi le mani io, e aggiungendo il fatto che il dettaglio è in positivo le operazioni di finitura del montaggio sono molto delicate.   
Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social