Tornado Revell 1/48 154 Gruppo F-I-N-I-T-O-!!!

edited October 2015 in L' Hangar (WIP)
E visto che la zanzara è in fase calante, perchè non fare unbel Tornado, manco a dirlo, lavoro su commissione, per un collega che lavorava sul simulatore del Tonka.
Si inizia con la modifica dell' abitacolo Neomega, troppo lungo, poichè nasce per il kit Airfix. Ho modificato anche i pannelli frontali di pilota e navigatore, per renderli uguali a quelli degli IDS che, sul finire degli anni 90, hanno operato sui balcani armati di LGB 16 e pod CLCP.
Quelli laterali sono stati modificati parzialmente, non mi andava di rifare interruttore per interruttore.
Qualche ritocchino alle stuccature, rifacimento dei tubi che vanno al poggiateta dei seggiolini, venuti na vera schifezza,  e si passa al vano carrello.
Notte nottambuli.

image
image
image
Questa la dima che mi son dovuto costruire per fare le prove a secco con le semifusoliere.
image
Schema dei tagli fatti per ridurne la lunghezza. Vi prego di notare i sofisticati strumenti informatici utilizzo per i miei progetti!!!
image

Il tutto risulta adattato piuttosto bene agli interni della fusoliera....... che cu.....
image

image

per la palpebra credo dovrò comprare un sacco di malta!!!

image

image
Finito, a parte i tubazzi dei seggiolini, orrendi. Anche i monitor del navigatore vanno modificati, ma lo farò a fusoliere chiuse.
image

image


Commenti

  • Ulteriori lenti avanzamenti, vasca colorata, i seggiolini non ancora, vano aerofreni e carrelli finiti, a meno di qualche lavaggio a olio per invecchiarli un pochetto. Qualche tubazzo del vano carrelli ciondola liberamente, in atteso di essere collegato al martinetto del portello, che verrà installato più avanti.

    Per gli strumenti ho utilizzato le decal del kit, separate col punch and die. Gran parte dei tubi del vano carrelli e aerofreni sono in filo di rame o filo elettrico con isolante per trenini.

    Le foto sono molto ingrandite, le imperfezioni si vedono, provate a ridimensionare un pochetto per vedere l' effetto reale.

    E per oggi è tutto.

    Buon modellismo,
    Roberto

    image

    image

    image

    image

    image

    image

    image
  • edited January 2015
    Ottimo, aspettiamo di vedere il resto.
    Le foto cosi ingrandite sono impietose del gran lavoro fatto, bisogna apprezzarlo dalla giusta distanza.
    S
  • s-triga ha scritto:

    "Le foto cosi ingrandite sono impietose del gran lavoro fatto, bisogna apprezzarlo dalla giusta distanza."

    infatti, ho provato ha pubblicarle leggermente più piccole, ma a forza di smanettar di aerografo, il computer non mi è ancora diventato troppo familiare, e non ho capito come fare.
    Così ingrandite fanno sembrare il lavoro fatto na vera schifezza, dal vivo vi assicuro che le imperfezioni visibili sono davvero poche.

    Ciao Roberto.
  • a me pare che pure così vadano benissimo lo stesso, anzi, è un lavoro molto preciso e attento, con piacevoli finezze che la "scala" delle fotografie rende più evidenti.  Se penso a certe schifezze lordate di pseudo ombreggiature che mi è capitato di vedere, e pure fotografate più piccole, queste sono da esempio in positivo e contrasto a certo modo di fare deprecabile.
  • mi tocca ammetterlo: quando vedo i pulsanti dei pannelli strumenti così nitidi perdo la voglia di fare modellismo.


  •  e se li premi funzionano!!!!
    :-D :-D

    A parete gli scherzi, non è affato difficile un buon pennello di martora e valleio acrilici, naturalmente molto dipende dalla base, tanto più nitida è la stampata, tanto più facile e dipingere.
  • Imperfezioni...mavvaffan... :-D
    Complimenti anche per il lavoro di adattamento. Dai che vogliamo vederlo finito!
    Ciao
    Mirco
    P.s. dove hai preso il kit? prezzo?
  • Amazon, 24,99€ spedito!

    Ciao Roberto
  • Qualche pennellata sui seggiolini, tutto ad acrilico valleio, trane le parti metalliche, in Cromo Model Master.

    Un bagnetto nella cera Emulsio facile, la Future dei poveri,  un lavaggetto a olio tanto per far risaltare meglio i dettagli e anche loro sono finiti.

    Ho reinciso le pannellature meno marcarte, e, come fatto su precedente Tornado Grigione, farò dei lavaggi nei pannelli anche prima della colorazione, in qualche parte ho già cominciato.

    image
    image

    image

    image

    image

    image
  • edited January 2015
    Scusate, doppio post!!!!
  • Non
    ho fatto molto negli ultimi tempi, ho solo finito il sistema di
    navigazione cartografico del navigatore, anche questo è stato modificato
    pesantemente, solo la parte alta con i due strumenti analogigici è
    rimasta intatta. Causa dimensioni ho dovuto fare delle
    approssimazioni.Il tastierino e i piccoli display sopra il monitor
    tondo, non sono esattamente come nel vero.

    Per quanto riguarda
    la palpebra sopra il pannello strumenti è andata a posto, ho fatto però
    un dry brush troppo chiaro sul frontalino dell' Head up display: da
    ritoccare assolutamente.

    Ciao,

    Roberto.

    image

    image

    image

    image
  • Finito l' abitacolo, tranne la polvere che abdrà lavata via!!!

    Tutto il taglia e cuci ha fatto si che la palpebra risultasse alta, cosi, per farci entrare l' HUD autocostruito, ho dovuto spessorare e alzare anche il parabrezza.

    Per lucidare il trasparente ho utilizzato del polish per auto Arexon, secondo me valido quasi quanto la future.

    Ho anche ripassato le pannellature con un ago, e lavate con nero Valleio per controllare meglio il risultato.

    Troppe chiacchere, ora qualche foto:

    image

    image

    image

    image

    image
     Serbatoi e sidewinder sono tenuti aposto da spine metalliche, non ancora incollati, verranno colorati a parte. I missili sono Hobby Boss, i Revel erano addirettura peggio, con un' assottigliata alle alette  e le decal dedicate two Boobs credo risulteranno convincenti.
    image

    image

    Notte,
    Roberto
  • beh dai, già solo l'abitacolo da solo vale la visita di questa pagina

  • Il Tornado è bello . Assai. Dettaglio superficiale fantastico, l'abitacolo ottimo, dimmichelofaimimetico...   :Q
  • edited March 2015
    Invece ti dico che lo faccio grigione!!!! Lavoro siu commissione, non decido io.
    Qualche anno fa ne avevo fatto un' altro, ma Hobby Boss, praticamente da scatola.

    image

    Qui l' articolo completo:

    http://www.kitshow.net/int/RC_13_Tornado_AMI_1.php

    è in due parti,a fine prima partec'è il link per la seconda.

    Ciao Roberto.

  • TORNADO FINITO!!!!!

    image

    image


  • :-D :-D :-D
  • E comunque la pinna è tutta cannata.
  • Causa
    partecipazione concorsi, navette Friuli Model contest, i lavori sul
    Tornado, complice anche un po di stanchezza modellistica, sono andati a
    rilento. Ecco gli ultimi progressi:

    Prove di carichi utili, tutti rigorosamente spinati con filo di ottone da 0,3mm, portelli carrelli compresi.

    image

    Primo piano delle bombazze GBU-16

    image

    Qualche aggiunta al carrello.

    image

    Prima
    mano di grigio, si intravede il "prelavagio" nelle pannellaturre
    reincise. Mi sono tenuto su un grigio molto schiarito, conto che gli
    effetti speciali che ho in mente scuriranno abbastanza il tutto. Il
    colore di base è un Gunze, 334 se ricordo bene, addizionato con bianco
    lucido Tamiya, diluito con diluente sempre Tamyia, tappo giallo (
    Laquer). Dopo la prima mano ho passato un panno abrasivo del 4000, ho
    dato una seconda mano dello stesso colore, altra passata di panno
    abrasivo, poi ho fissato il tutto con una mano di cera Emulsio facile
    diluita 1:1 con diluente Tamiya tappo bianco, protegge bene il lavoro
    fatto, rende il tutto satinato, non fa spessore. Superfice ideale per
    colorare tutti i vari dielettrici neri, grigi e ocra.

    image

    image

    Pitot
    e sensori d' assetto sono della Master, i "filetti sul radome sono
    realizzati in sprue tirato a caldo. L' antennina davanti al parabrezza,
    in posizione asimmetrica, con plasticard da 0,25mm

    image

    image

    image
  • edited May 2015
    che classe!
    :-O
    ..ma i sensori in alluminio delle gbu dove li hai trovati?
  • I sensori facevano parte del set Flight Path per due GBU 16, che comprendeva il corpo bomba in resina, le alette anteriori e quelle posteriori Fotoincise. Occhio però, il corpo bomba è quello Inglese, sensibilmente diverso dalla MK 83 USA, per cui ho dovuto segare la bomba in tre parti, tenere ogiva e codolo, e inserire il corpo delle MK 83 Hase, a cui avevo asportato alette e spoletta. Puoi notare in giallo le parti originali F.P. in resina, in grigio il corpo Hase. L' avessi capito prima, avrei fatto un esemplare di Tornado più tardo, con GBU 24, che credo faccia Eduard.

    Ciao, Roberto.

  • Wow complimenti!!
  • Foto pessime ma vi aggiorno con quel che ho fatto ultimamente. Molti particolari vanno ancora finiti di colorare, come gli inversori che hanno ricevuto solo la mano metallica di fondo (gli ugelli invece sono finiti).

    Afosi saluti da UDINE!

    image

    image

    image

    image

    image
  • edited June 2015
    troppo bello per essere un lavoro su commissione!!!!!! 8-) fanne un altro e questo tienilo per te
  • Che sei matto, è già il secondo grigione che faccio, ci manca pure il terzo!!!!
    :#"
  • edited June 2015
    Qualche altra foto un po migliore, già lucido per le decal e con qualche sporcatura iniziale.

    image

    image

    image

    image

    image
  • Fantastico l'invecchiamento, anche se non lo hai ancora finito. Quante ore ci hai messo però??  :-O

    Sei riuscito a far sembrare bella questa livrea, che di suo non sarebbe nemmeno male, ma che rispetto a quella vecchia, specialmente con i numeroni ad alta visibilità, è un altro pianeta del tutto. 

    Ancora complimenti, e non vedo l'ora di vederlo finito!
  • Grazie NIMBUS, mi fa piacere che ti piaccia. ORE?   Non farmici pensare, piace molto anche a me, ma dal punto di vista ore, un botto!!!!! Tutti i singoli pannelli sono stati mascherati singolarmente almeno una volta ognuno! Adesso lo sto decalizzando. Devo ancora sistemare il tettuccio, accorciare le alette delle LGB, versione UK, me ne sono accorto tardi e la basetta.

    APPROFITTO PER FARE UN APPELLO, CE NESSUNO CHE HA UN RAFALE IN 48 E NON VUOLE UTILIZZARE IL POD THOMSON  CLDP DA CEDERE DIETRO ADEGUATO COMPENSO? fORSE ANCHE QUALCHE JAGUAR LO MONTA.
  • edited July 2015
    Ed
    eccolo bello lucido e decalizzato, mancano ancora pochi dettagli, devo
    dipingere per bene le LGB dopo aver corretto l' apertura delle alette
    anteriori, una sistemata
    alle ruote anteriori, colorazione tettuccio, incollaggio diruttori e
    aerofreni, un po di bandierine " REMUVE BEFOR FLAIT" , una sfumata di
    smoke sulla matricola militare e..... ca...o manca ancora tutta sta
    roba?

    image

    image

    image

    image

    image
    image
    image
    image
  • Contarivettiiiiiii yuuuhuuuuuu!!!!! Contarivettiiiiiiiii...............Contarivettiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!
    =)) =)) =))lo sapete che ho fatto un errore clamoroso! Visibilissimo , madornale, possibile che non se ne sia accorto nessuno???? Indovinate cos' ho cannato ( ma sto già risistemando!)

    Non andate a letto fino a quando non l' avete trovato!!!!!!



  • ...no, ma se manca roba è impossibile! Non vedo i martinetti degli aerofreni, per esempio, ma forse perché ancora non li hai installati. Mancano i portellini del vano carrello anteriore. boh...
  • Secondo me hai montato i flaps sottosopra :-9
  • And the winner is :    The Night Flyer!!!!!!!

     Ho montato i flap sotto sopra, l' unica cosa grave è la ferita del mio orgoglio, il resto con un po di pazienza sisistema!

  • Ma i pezzi del kit permettono di montarli sottosopra?
    Visto come ti sta venendo il modello il tuo orgoglio
    non ha bisogno di cure, complimenti!
    Ciao
    Mirco

  • Forse
    ho svelato l' arcano, potrebbero essere addiretttura ingegnerizzat male
    i pezzi, non posso provarlo, perchè staccandoli alcuni dettagli sono
    andati persi.

    image

    Come
    vedete nelle istruzioni è rappresentato il Flap visto dall' alto.
    Notate i due supportini alle estremità del pezzo 45? Sono quelli che
    danno l'inclinazione del flap rispetto all' ala. Se dal vero fossero
    stati così lo avremmo montato inclinato verso l' alto. Da qui, forse, l'
    inversione da me fatta, destro sinistro e conseguente esposizione del
    ventre in alto. Spero questo post possa servire a futuri tornadologhi. :-)
  • ... anche se le foto sono peggio delle ultime....quasi non si vedono i pannelli in corrispondenza delle bocche da fuoco dei cannoni, misteri, almeno per me

    flap corretti e poco altro, ormai quasi ci siamo.

    image

    image

    image

    image

    image

    image


  • Aereo
    finito, grazie al pod CLDP clonatomi da Elgabro aka Gabriele, manca
    solo la barra che regge aperto il tettuccio. Basetta impostata,
    ovviamente ancora da colorare, aggingerò ancora un estintore carrellato
    autocostruito. Pilota e mspecialista provengono da un qualche set
    Hasegawa, il meccanico ha subito modifiche minori. Il pilotino ha subito
    il rifacimento del giubbotto di salvataggio Secumar, l' equipaggiamento
    US Navy era decisamente troppo diverso. Sorbitevi queste brutte foto
    fatte in fretta.....

    image

    image

    image
    La scaletta è fotoincisa della Flight Path.

    image

    image


    Tanto
    per riempire la basetta, mi sono autocostruito un estintore carrellato,
    oggetto che si vede spesso nelle piazzole vicino ai nostri velivoli.
    Diciamo che sono andato " a estro" riproducendo qualcosea di simile al
    vero, senza diventare pazzo a rispettare al millimetro dimensioni e
    proporzioni.

    image

    image

    image
  • edited October 2015
    F-I-N-I-T-O!!!!

    image
    image
    image

    Foto a seguire di Roberto Pogacini.
    image
    image
    image
    image
    image

    image
    image

    image
  • Wow complimenti!!
  • One man show :-O  :-O  :-O  :-O
    ..e cmq anche il tuo amico fotografo non scherza per niente!!!

  • Piacere che vi sia piaciuto. A me non è piaciuto darlo via!!!!
    :-L :-L :-L
  • Non posso che farti i miei più sinceri complimenti per il risultato! Seguendo il tuo wip mi dà l'impressione di essere un modello che necessita di un bel po di tempo e attenzione per il montaggio e la verniciatura anche nella versione più "semplice" monogrigio. Non dubito davvero che sia stato un dispiacere darlo via dopo tanto lavoro!
    Ciao
    Mirco
  • Grazie Mirco.

    per quanto riguarda il modello, dipende  un po' da quello che si vuole ottenere. Nel mio caso l' extra lavoro è stato dato dal dettaglio dei vani carrelli, sinceramente era evitabilissimo. Se andiamo a considerare quello che si vede, sul mio precente grigione ( Hobby Boss ) non avvo fatto nulla e andava benissimo così.
    L' abitacolo ha richiesto più del previsto perchè il modello era recente  e il fatto di dover adattare un cockpit non disegnato per lui ha complicato non poco e allungato i tempi.

    Per il resto, nonostante la scomposizione un po strana, non ha richiesto tempi particolarmente lunghi, sempre se paragonato a soggetti di queste dimensioni.

    Lasciamo perdere le reincisione dei pannelli, che ormai considero una malattia cronica.

    Altro discorso merita la colorazione, io sono un appassionato delle mimetiche complesse, ma con questa realizzazione ho decisamente rivisto la mia scarsa considerazione per i velivoli monocromatici. Proprio per la loro intrinseca caratteristica di sembrare giocattolosi, richiedono un gran lavoro  per differenziare i pannelli e dargli tridimensionalità; ovviamente scegliendo soggetti un' po vecchi, (ci sono foto di Tornado appena riverniciati, che  mai riprodurrei in scala.) E siccome la colorazione è la parte che preferisco, devo dire che mi ci sono proprio divertito.

    Capitolo chiuso, avanti il prossimo!
  • Fantastico, realistico, e insieme artistico: spettacolo puro. Mi levo il cappello, e mi viene voglia di ricominciare a smanettare il mio Tornado... 
  • Fantastico, realistico e insieme artistico? Sei sicuro?
    :Q :Q :Q
Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social