Airfix Spitfire Mk.22

Io farò lo spit 22: fa parte della nuova generazione airfix aria fresca e rapporto prezzo-qualità incredibile.

Ho scelto questa scatolina perchè stanno uscendo tanti settini dedicati e finirei come al solito per creare scatole infarcite che finiscono nella pila....

Sulla scatolina è impresso "1 Flying Hours" - "Skill 1" ma non è propriamente un easy kit, le 3 stampantine permettono un dettaglio a 360° è un kit che può soddisfare anche chi fosse interessato ad una costruzione seria. Le uniche pecche a mio avviso sono il cruscotto completamente liscio sul quale è prevista una decal (soluzione amarcord che ho sempre odiato) e il seggiolino mancante della tipica imbottitura, peccato perchè il resto del cockpit è notevole, ci sono i segni dei fori di estrazione difficili nei vani carrello, volendo strafare ci starebbero a fagiuolo la sostituzione dei cannoni con quelli in ottone perchè il kittino merita.

 

X questa costruzione "easy" mi gioco il bonus costruzione ricostruendo il solo pannello centrale del cruscotto forato con la fustellatrice nella posizione della decal (devo farci un po' la mano con questo strumento diabolico..senza zoom non sembrano così scentrati..).. quindi da posizionare esattamente sopra la decal... è + un esperimento... l'ideale sarebbe la sostituzione integrale.

 

Userò il seggiolino del kit assotigliando i lati, per ovviare alla mancanza di imbottitura userò il pilotino che è nella tipica posizione imbalsamata ma ha un viso davvero ben scolpito (non aveo visto niente di simile in plastica in questa scala prima).

X gli interni userò il colore da scatola humbrol 120 che corrisponde al H312 dlle istruzioni eduard ovvero al verde 34227 (il verde della vecchia mimetica israeliana), speriamo sia il suo

Commenti

  • Per gli interni preferisco ancora il vecchio Humbrol 78, il 120 a mio avviso è troppo brillante e manca un po' di grigio.
    C'è da dire però che il 78 ha cambiato colore con gli anni (come altri smalti humbrol che sono stati modificati nella formula col tempo), quindi non saprei come sia oggi il 78....
  • ottima notizia Giorgio, io ho la tendenza ad andare pesante con il lavaggio percui si scurirà parecchio, cmq non ho trovato nella mia dispensa l'humbrol 120 (ce l'avevo ma chissà dov'è finito..) percui andrò con il corrispondente model master 1716
  • Propongo la tua cacciata da TPG con ignominia se dovessi sbagliare la tonalità dell'interno ! Sei avvisato :-D :-D :-D Ritieniti sotto controllo, spiato peggio della Merkel ... Aloa
  • edited October 2013
    mi bevo una sbroda da immersioni x wargamers se lo sbaglio! :-D
  • edited November 2013

    Oggi ho trovato un paio di ore : ho colorato velocemente gli interni perchè dopo prova a secco con il pilotino non si vede una benemerita mazza!! ... si vede pochissimo pure il cruscotto smorzato (che tanto il pannello autocostruito era troppo spesso)

     

    Gli scarichi essendo tondi si possono forare abbastanza facilmente con una micropunta, poi mi son ricordato di aver comprato anni fa dei pigmenti ruggine scura (cmk stardust) tra l'altro mai usati...era il momento giusto per sperimentare! Li ho provati dandogli una passatina a pennello da manuale carrarmataro con acquaragia: sembravano dei moskit! Peccato xò che stasera dandogli una soffiatina il 90% dell'effetto è andato a farsi benedire :-L ..si può usare qualcosa per fissarli decentemente?

  • Secondo me i pigmenti colio ruggine scura sono avariati, hanno fato diventare tutto blue, scarichi e sfondo! :-D

    Ottimo lavoro fino ad ora!

    Ciao Roberto.
  • Bel Lavoro. Peccato per gli scarichi.
    Di esperimenti così coi pigmenti non ne ho mai fatti, ma pensandoci personalmente proverei a mischiarli al trasparente opaco. Forse così restano, ma bisognerebbe vedere l'effetto che fanno.

    Ciao,
    Rodolfo.
  • Io di solito per ricreare parti arruginite do una mano di colore ad olio nero, boi poso i pigmenti sul colore ancora fresco. Magari non in questa scala, ma se ne dai di almeno tre colori è meglio. Io uso il terra di siena bruciata picchiettato su tutta la superfice un marrone scurissimo vero la parte forata, e qualche piccolissima tdaccia di ocra qua e la.

    Ciao
  • una pattafixata alla buona e poi inizierà la parte più divertente :-D

    ..nel frattempo la bocca di un cannoncino rifatta con microtubetti è sparita nel limbo.. :-S

  • edited December 2013
    ..ah dimenticavo userò le decals da scatola, mi sono convertito, l'andamento della mimetica rispecchia maggiormente quello delle istruzioni eduard, l'airfix proponeva un andamento molto più ondulato, onestamente non so quale dei 2 sia più fedele in un lampo di tempo libero non ho avuto tempo di approfondire e mi sono affidato ciecamente ai bookmakers che davano eduard favorita...
    la costruzione è filata spedita, si monta alla grande, non è un tamiya e un po0 di stucco nella giunzione delle ali ci vuole, con un po' di prove a secco si può far in modo che lo stucco da piazzare sia quasi tutto nella parte inferiore dell'ala, ottimo per un oob!
  • Alla fine ho dovuto caramellarlo completamente perchè le decals da scatola nonostante nel complesso siano molto buone non accettano bene il super sol, sono dovuto passare al gunze mark softer puro che è superaggressivo (mi ha mangiato delle decals superscale in passato) , l'altro motivo è che per l'invecchiamento un po' sono andato ad aerografo e poi siccome stava andando per le lunghe gli ho dato una passata ad olio e via

    ..sotto ho tirato molto via, c'è ancora del lavorino da fare, vedrò di sistemarlo forse sotto natale

     

    le foto nella bacheca sparano molto sui contrasti, o così o tutto blu! :-(

  • In ritardo di 2 anni...ma sapete che basetta stacomplicata ho dovuto fare !!! :-D
    in pratica oggi ho visto una scatola vuota portacd, con una mano di acrilico nero in bomboletta (sia mai sporcare l'aerografo! :) e ritagliato e incollato alla buona l'erbetta per pigri (quella già incollata sulla carta sacchetto del pane)

    image

    image

    image



    image



    image
Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social