AH-1F Cobra

Meglio tardi che mai, ecco la mia entry per il group build dedicato a Desert Storm: costruirò un AH-1F Cobra partendo dal kit monogram in 1/48. Perchè questo ? Un po' per caso: inizialmente volevo fare un Mirage F.1 kuwaitiano, ma alla fine non ho trovato le decals. Poi ho visto un profilo di un Cobra con una bellissima sharkmouth e ho pensato di usare il kit Hobbyboss in 72 facendomi le decals in casa (tutte nere, facili da fare con una stampante laser). Ma avendo trovato la riedizione Revell del kit monogram con gia le decals incluse a pochi euro in più, mi sono convinto a cambiare scala....

Ecco la scatola da cui partire:

In copertina c'è appunto Sand Shark, l'esemplare che mi aveva colpito.

Ed ecco le stampate, che sono nel caro vecchio stile monogram: ottimo dettaglio, pannellature in positivo, due bei pilotini e la maledetta mania di stampare il marchio monogram sulle superfici del modello...

Una cosa molto buona è che il modello contiene tutte le parti corrette per la versione in questione. I Cobra dell'esercito USA sono un gran casino come versioni e hanno avuto diverse denominazioni ufficiali. L'AH-1F è la versione più moderna delle varie derivate dalla S. Per questo modello ho deciso di farlo quasi da scatola, aggiungerò giusto due cosine nell'abitacolo e la parte visibile del filtro antisabbia. Il dettaglio del motore da scatola non è male ma il filtro manca (era stato montato apposta per Desert Storm).

E la costruzione parte ovviamente dall'abitacolo: qui la vasca con una mano di primer grigio e l'aggiunta dietro il seggiolino del pilota (il posteriore) di uno scatolotto relativo al sistema ECM.

Ecco i due sedili: al posteriore ho aggiunto le due "alette" superiori che mancavano. Ho pensato di modificare anche quelle del sedile anteriore, ma poi ho deciso di lasciarle così... questo voglio provare a farlo un po' in fretta !

Prossimo lavoro: dipingere in nero gli interni dell'abitacolo !

Commenti

  • che bella la box art, peccato che le stampate non siano nel solito verdone/nero sennò con lo schema desertico si poteva testare  la tecnica dello "sgratt sgratt"
  • In effetti quella tecnica qui ci sarebbe stata bene, tanto più che ho deciso di non reincidere per non perdere la bullonatura molto bella. Ora non è escluso che non decida di dare una mano di verde scuro sotto il sabbia. Alla fine questi elicotteri erano stati ridipinti in sabbia per l'occasione sopra il verde standard (e nemmeno tutti), devo vedere dalle foto se per caso il verdone traspare sotto.
  • traspare, traspare ... aloa
  • magari il primer vallejo segnalato da Giovanni se lo trovi vicino a casa dovrebbe reggere bene, ho visto che ormai lo fanno in tutte le tinte possibili, oppure il classico surfacer scurito con smaltoni, perchè io avevo fatto un test  usando solo gli acrilici facendo un preshading ma non riesce (almeno io non ci riuscivo) in moltissime passate si staccava a random anche il colore sotto e rimaneva la plastica della pannellatura
  • Bel lavoro continua cosi
  • Lentamente si vede qualche progresso !

    L'abitacolo dei Cobra più recenti è nero con sedili neri e dettagli neri ! Quindi la prima cosa è stata spruzzare su tutte le parti il NATO black tamiya, che è più un grigio scurissimo che un nero. Ecco come appariva la vasca del cockpit dopo una bella passata:

     

    Una volta fatto cio è stata "solo" questione di dipingere i vari bottoncini in grigio, alcune detagli in grigio scuro, altri in nero e di dare qualche tocco di rosso qua e la. Ed ecco il risultato, con accanto anche il pannello strumenti del pilota.

    Si nota che ho dato una sporcata in marrone al pavimento e ho riprodotto qualche area dove la vernice lascia trasparire il metallo sottostante. Forse non tutto 100% corretto come accuratezza ma mi sembra buono come effetto. Nella realtà sembra che i pavimenti fossero soprattutto pieni di sabbia, o almeno così scrive chi su questi elicotteri nel golfo ci ha volato.

  • uhmmm, per me c'è troppo rosso dentro sto abitacolo, in particolare il cruscotto ...sembra, almeno come lo visualizzo io sul mio screen, che il cruscotto sia dello stesso colore dei seggiolini dello Spit !!! e poi siano inseriti gli strumenti neri su questa piastra ... non è possibile Giorgio !

    Idem sull'interno della vasca,se sabbia era, sabbia sia, per cui un colore sul giallo ocra piuttosto che sul rossiccio come visualizzo. Specialmente il posto del cannoniere/puntatore è tutto rosso ... o è sangue ?

    Aloasplatter 

  • Il rosso sul cruscottoè solo un effetto della foto, in realtà il pezzo è in NATO black, con lavaggio in nero opaco e gocce di klear sugli strumenti.

    Il posto del cannoniere in realtà nella foto non si vede quasi, ma noto che sulle console ci sono dei riflessi rossi. Che non ci sono nel modello, adesso metto mano alla foto per teglierli. Gli unici pezzi rossi o rossicci, a parte un po' di color terra sul pavimento, sono l'impugnatura della "cloche" del cannoniere e il controllo del collettivo del pilota, oltre a qualche spia.

  • Ecco una foto nuova del cruscotto. In questa i colori sono più come sono in realtà

     

  • ora va meglio :D  però considerando la scala e il dettaglio del cruscottino avrei approfittato per sottolineare con del bianco i vari quadranti, sfruttare l'alibi che poi si vede poco va bene nel caso di dettaglio nullo, ma in caso Monogram è un peccato non approfittarne secondo me.

    Aloa

     

  • In che senso sottolineare in bianco i quadranti ? Intendi le cornici degli strumenti ?

    Se si, all'inizio erano così ! Solo che l'effetto mi sembrava poco realistico perchè le cornici finivano a "sovrastare" cifre e lancette. Così mi sono messo a ridipingere le cornici in nero, lasciando visibili solo quello che c'è all'interno di ogni strumento e alcuni bottoncini agli angoli degli strumenti (lavoraccio della malora tralaltro...)

  • no, no, le cornici bianche o argentee sono veramente :B , intendevo fare più o meno così:

    anche questo è un Monogram in 48, solamente diverso soggetto. Secondo me anche se non "leggi" i numeri rende l'idea, anche quando poi incastri tutto nel cockpit ... tipo così:

    Aloa 

     

  • edited September 2011
    Mettiamola così: visto che gli strumenti più grossi hanno un diametro di circa 2mm, non credo che riuscirò ad aggiungere altri dettagli a mano libera, va oltre le mia capacità. Nel cruscotto così com'è alcuni strumenti sono venuti bene, altri meno... mi sa che mi fermerò li !
  • fai tuo il motto delle SAS ! Diamine ...

    :D:D:D

    Aloa

    PS: una su tre mi andrà bene di emoticons ?

     

     

  • Piccolo update sul Cobra: prima di chiudere le semifusoliere ho deciso di fare qualcosa per griglie e simili. Ora ci sono due aree in cui vale la pena di lavorare: la griglia nella parte posteriore del motore e il filtro antisabbia.
    La griglia nella parte posteriore è l'unica da cui si vede parte del motore. Non che si veda molto, ma qualcosa va fatto, per prima cosa aggiungere una griglia vera ! Per fare cio ho assottigliato di molto l'area con una sfera abrasiva montata su un trapanino,dopodiche ho attaccato dall'interno dei pezzi di tessuto presi da una bomboniera. La foto (con un po' di sparo del flash...) mostra questa parte

    Photobucket

    Una cosa che ho notato è che la parte dove c'è la griglia non è corretta nel kit revell/monogram. Va aggiunto un altro "montante" che divide in due l'apertura più grossa. Questo lo farò in seguito... pensavo inizialmente di faro prima di mettere la griglia, ma così potrò usare la griglia per appoggiare il montante alla giusta profondità.

    Il filtro antisabbia non è colpa di monogram. Il modello ha una buona riproduzione del filtro originale, ma nel golfo fu impiegato un filtro fatto apposta. Per riprodurlo ho semplicemente tagliato due pezzi di plasticard spesso. Per dare l'idea dei forellini invece di impazzire col trapano ho stampato una serie di puntini neri col giusto pattern su un pezzo di decal trasparente. Questa è stata poi messa sopra i pezzi una volta dipinti in un giallino metallico.

    Photobucket

    Peccato che il colore tamiya che ho usato sia venuto piuttosto granuloso... comunque una volte inserite le facce del filtro dentro la fusoliera cio si nota molto poco e l'effetto non è affatto male.


  • ma non potevi farli in plasticard forato e stampare poi un paio di copie in resina in più ? Così poi me ne davi un paio ! :-D
    Aloa
  • Eh eh, ci avevo pensato di forarli.... ma poi quando ho disegnato i fori sulla plastica ho mandato l'idea a quel paese immediatamente.. :-D
  • in ogni caso la soluzione decals penso possa essere l'alternativa più brillante nel caso di una autocostruzione, perchè in realtà non si tratta di fori, ma di una struttra a nido d'ape che solo una fotoincisione potrebbe rendere correttamente ridotta in qualsivoglia scala ... Aloa
  • Il pezzo reale è esternamente una lamiera metallica con diverse serie di fori esagonali, in effetti solo la fotoincisione risolverebbe in modo accurato. Visto che voglio provare a finire questo modello in fretta la decal è il modo più rapido. Ecco l'effetto della parte all'interno della presa d'aria, peccato che inserendolo parte della decal si sia rovinata

    Photobucket
  • edited September 2011
    Update veloce: le semifusoliere sono chiuse, e nella migliore tradizione monogram gli incastri sono pessimi ! Se si tiene allineata la parte anteriore quella posteriore va fuori allineamento, idem per il sopra e il sotto. Il risultato è che serviranno varie sessioni di stuccature e carteggiature, che su un modello con incisioni in positivo non sono certo il massimo.
    La cosa peggiore è che non c'è stato verso di far combaciare le parti del sistema anti missili IR, che quindi ha perso non poco dettaglio. Avrei dovuto tagliarlo dalla fusoliera e assemblarlo a parte...

    Photobucket

    Si nota l'aggiunta sulla griglia posteriore di un montante che monogram si è dimenticata.. E ora mi aspetta il lavoretto di sistemare tutte le giunzioni !
Sign In or Register to comment.
Origami
Origami is the Japanese word for paper folding. ORI means to fold and KAMI means paper and involves the creation of paper forms usually entirely by folding.

Social